Consiglio comunale ieri in San Felice a Cancello, che come si ricorderà ha vissuto un paio di precedenti interessanti: il primo la “batosta” delle provinciali dei quattro di Forza Italia che abbandonano il partito, anche se in consiglio comunale non vi è stata alcuna dichiarazione in merito e poi le lacrime napoletane di Luciano Bernardo che prima non si vede i suoi punti inseriti nell’odg del giorno e comincia a fare accuse di scarsa trasparenza a destra e a manca chiamando in causa financo il sindaco, poi però quando viene fatta un integrazione va tutto apposto, tutto rientra nell’ortodossia e anzi chi ha dato voce ai loro lamenti viene pure accusato di fare filosofia inconcludente. Sempre i 5 stelle si rendono subito protagonisti sull’approvazione…