E’ NATALE PURE A SAN FELICE A CANCELLO


TRA 10 GIORNI ASSEGNEREMO I PUNGIGLIONI D’ORO


locandina NATALE 2017 a San Felice a C..jpg

Nonostante le difficoltà che ha il comune di San Felice a Cancello, si è però ben pensato di darlo un segnale di vita almeno per quanto riguarda le festività natalizie. L’accento, non può essere diversamente, verrà posto soprattutto sulla componente religiosa.

Personalmente siamo certi del buon risultato della manifestazione nei suoi singoli eventi, anche perché l’organizzazione è affidata, tra gli altri, a Nicola De Lucia presidente assoartigiani imprese caserta che siamo certi del perfetto risultato, data la sua capacità organizzativa ma in maniera particolare la sua capacità di riuscire a fare rete, intessere relazioni.

Inoltre sarà coadiuvato anche dal gruppo Insieme, altra garanzia di qualità, che il giorno 22 Dicembre presenteranno un concerto dal titolo “Quann ero guaglion” alle 19:30 presso i padri Barnabiti.

Ma già il 18 presso l’istituto comprensivo F.Giosuè, altro ente organizzatore, vi sarà la “Diretta da Nazareth”, alle 16:30. Il 18 dicembre, stesso posto ma alle 17 stavolta.

Il nuovo anno si aprirà il giorno 3 gennaio presso l’istituto comprensivo Giosuè il “Concerto di Buon Anno” alle 20. Il giorno dopo dalle 16 alle 20, stessa location, la festa per i bambini “Aspettando la Befana”, si chiude il 6 Gennaio dalle 11 alle 16 con una giornata dedicata agli anziani sempre presso il Giosuè.

Da segnalare che gli eventi hanno il patrocinio del comune e oltre all’assoartigiani imprese caserta e all’istituto comprensivo F.Giosuè, fanno parte dell’organizzazione anche la pro loco “Polis” e il Rotary club Maddaloni-Valle di Suessola.

«Per la prima volta – dice Nicola De Lucia, presidente di Asso Artigiani Imprese Caserta, a nome anche degli altri organizzatori – alcune istituzioni ed alcuni enti hanno ritenuto di fare sistema per far sì che anche a San Felice a Cancello in qualche modo si avverta l’imminente Santo Natale. Ed il tutto anche ottenendo il patrocinio del comune: per questo è doveroso il ringraziamento alla Commissione straordinaria».


 

Annunci

ARIENZO NATALE E’ FAVOLA: PAUSA E SI RIPRENDE IL 15 DICEMBRE 2017


TRA 10 GIORNI ASSEGNEREMO I PUNGIGLIONI D’ORO


fuoco (1)

comunicato

Arienzo (CE), organizzato dal Comune e dalla Proloco. L’evento ha visto la partecipazione di un discreto numero di visitatori nonostante le avverse condizioni climatiche. Tanti sono stati gli eventi e le iniziative che si sono succedute nel corso di questi primi quattro giorni: concerti di natale, musica, cabaret e momenti culturali. Spazio per i più piccoli riservato all’animazione e alla casetta di Babbo Natale, ben definita in ogni suo dettaglio, all’interno della quale ogni bambino ha la possibilità di fare una foto con Babbo Natale, scrivere e lasciargli una letterina con l’aiuto degli elfi della Nando’s World Animation. Particolare attenzione all’artigianato e alla gastronomia. Nelle caratteristiche casette in legno allestite in Piazza Lettieri gli espositori hanno creato un Mercatino di Natale di altissima qualità, con tante novità e pezzi pregiati per i quali vale sicuramente la pena spendere qualche soldino in vista dei regali di Natale. Espositori stimolati a fare molto bene quest’anno anche grazie al concorso “Un Addobbo da Favola”, un’iniziativa degli organizzatori che decreterà la casetta con l’addobbo più bello ed originale attraverso il voto “social” rappresentato dai Mi Piace alle foto postate sulla pagina Facebook “Natale è Favola”. Tanti appuntamenti e tante novità, tuttavia, saranno presenti anche nel prossimo week end. I mercatini di natale riapriranno i battenti venerdì 15 dicembre. Seguiranno serate di danza, la tradizione della tammorra, concerti di natale e un convegno sul tema legato alla tragica vicenda di Annalisa Durante (sabato 16 dicembre ore 18). Domenica 17 Dicembre, poi, ci sarà l’attesissima chiusura quando sul palco in Piazza Lettieri salirà il fondamentalista napoletano SIMONE SCHETTINO, con il suo divertentissimo spettacolo. I mercatini di natale resteranno aperti dalle 17,30 alle 23,00 nei giorni 15 e 16 Dicembre. Dalle 10 alle 13 e dalle 17,00 alle 23,00 il giorno 17 Dicembre. Insomma il Natale ad Arienzo è appena iniziato.


Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006

 

hakuna matata

genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325

 

SMAV MERCATINI: IL FLOP


TRA 10 GIORNI ASSEGNEREMO I PUNGIGLIONI D’ORO


portoni-aperti

Parliamo un po’ dei mercatini di Natale e del Flop che li hanno caratterizzati.

Noi lo avevamo preventivato, poche attrazioni, nessuna pubblicità, nessun nome di “grido” come comico o cantante ad esempio.

https://pungiglioneblog.com/2017/12/05/smav-10-000e-per-le-luminarie-natalizie/

Ma facciamo una piccola premessa: le luci natalizie.

E’ nata una polemica sulla bellezza di quest’allummata, nelle intenzioni di chi ha disegnato e scelto le luci dovevano esserci appese sopra le teste dei cittadini meravigliati delle mezzelune, ma molti ci hanno visto delle banane.

Discussioni molto accese, è il caso di dirlo, tanto che ci hanno ricordato il famoso quesito su Facebook di qualche anno fa, forse ancora molti ricordano, ma il vestito è bianco e oro o nero e blu? In questo caso tutti avevano ragione perché dipendeva molto dalla luce che “cadeva” sul vestito e da come il cervello elabora le informazioni che vengono inviate dagli occhi.

Nel caso delle mezzelune a banana è la stessa cosa. Se queste luminarie  sono poste in una determinata angolazione, oppure il soggetto si trova a guardarle in una determinata angolazione, la forma ricorda delle banane luminose. Forse si poteva far meglio.

Comunque tutto questo per dire che non è che il Natale sia cominciato benissimo a Santa Maria a Vico.

Abbiamo visto le foto che molti utenti di Facebook hanno postato riguardante i mercatini ed effettivamente per quanto bello il colpo d’occhio mancano tutte di un elemento importante: la gente.

Desolazione più totale. Certo sarebbe interessante sapere se i commercianti della zona e quelli che hanno preso una casetta per i mercatini che introiti hanno avuto, se si aspettavano quei guadagni oppure no, giusto per avere un’idea più oggettiva.

In mancanza di questi dati possiamo dire che appunto si è trattato di flop dato da una pessima organizzazione.

L’errore secondo noi grave è che si è pensato: orsù facciamo i mercatini e la gente a frotte verrà che a tutti piacciono i mercatini!

Questo è un ragionamento che va bene se sei comune di Limatola con una certa tradizione dei mercatini e un castello che parla da solo, allora sì. Ma se sei comune che si crede città di Santa Maria con le luminarie a banana devi organizzarti molto prima con eventi, eventi, eventi. Anche perché bisognava tener presente la concorrenza del comune di Arienzo con i suoi di mercatini e spettacoli. Perché la gente dovrebbe prendersi il freddo e la noia di Santa Maria quando può prendersi lo stesso freddo, forse qualcosa in più, partecipando a uno spettacolo gratuito con il comico di Made in Sud?

Quindi organizzazione pessima. E’ possiamo ben dirlo noi che ne siamo stati indiretti testimoni.

Quando abbiamo scritto il primo pezzo sul programma di quest’anno abbiamo telefonato alcuni degli organizzatori, non diciamo chi, non per etica professionale, in quanto un blogger non ne ha, ma per etica morale, ebbene nessuno ne sapeva nulla, avevano scoperto il programma grazie a noi! Stiamo parlando di circa una settimana fa.

Ma poi qualcuno ha visto manifesti per strada prima di dicembre!?

Quindi tutta sta sinergia tra pro loco, amministrazione comunale, associazione dei commercianti non è proprio esistita, se non di facciata.

Ah per carità a Santa Maria a Vico stiamo vivendo l’epoca #vabbemastannofacendoqualcosa quindi in quest’ottica che dire ottimo, bravi. Nell’ottica delle famiglie forse si salva a stento la giornata di domenica che si è fatto qualcosina. Nell’ottica del commercio abbiamo dei dubbi vi siano stati risvolti positivi.

Anche perché qualcuno si è lamentato per la chiusura al traffico dalle 18. Ora se tu organizzi eventi su eventi, quindi prevedi tanta gente è normale che si deve creare un isola pedonale, ma se fai flop, l’isola pedonale inevitabilmente crea il deserto del Gobi con danno agli esercizi commerciali della zona, si poteva quanto meno correre ai ripari.

Insomma tutto materiale per far bene nei prossimi anni, ma sempre se si è nella capacità di riconoscere i propri errori e soprattutto nella voglia di organizzare qualcosa di bello e utile e non fare una cosa tanto per farla come abbiamo avuto l’impressione quest’anno.


Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006

 

hakuna matata

genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325

 

SFAC: I GRILLINI CHIEDONO CHE SI INTRODUCA IL REDDITO DI CITTADINANZA. LA NOSTRA PERPLESSITA’


TRA 11 GIORNI ASSEGNEREMO I PUNGIGLIONI D’ORO


politiche-occupazione

I Grillini a San Felice si muovono ancora e stavolta chiedono alla terna commissariale di istituire il reddito di cittadinanza attraverso le donazioni del 5×1000 per le politiche sociali, soprattutto attraverso un massiccio intervento di pubblicizzazione, avendo nuove destinazioni, non già chi abitualmente dà indicazioni sul proprio 5×1000, si può creare un gruzzolo tale da dare una “boccata di ossigeno”, come scrivono loro, a qualche persona in difficoltà.

Proposta che presenta a nostro avviso, nonostante le buone intenzioni, numerose lacune.

Innanzitutto non si sa su che numeri si sta giocando. Quante sono le persone, a occhio, che hanno bisogno di questa “boccata di ossigeno”? Per quanto tempo? Se qualcuno riceve già aiuti statali, usufruirebbe lo stesso di questo reddito di cittadinanza? Ma a quanto ammonta questo reddito? Provvedimento una tanutm, mensile o annuale?

Ma potremmo procedere con delle domande per qualche giorno.

Si dice solo: Hey Commissari fate così che vi troverete bene. Troppo poco e troppo male.

Manca insomma la classica analisi delle coperture.

Essendo poi più che un reddito di cittadinanza, ci pare invece un reddito minimo garantito, non è chiaro se è rivolto alle singole persone o alle famiglie. Perché ci si potrebbe trovare nell’assurdità che ad esempio una famiglia con tre persone adulte che non lavorano, se mettiamo un ipotesi di 700€ come reddito di cittadinanza mensile, avrebbe un capitale mensile di 2.100€; una famiglia invece di tre persone di cui due adulte e una sola lavora con uno stipendio mettiamo di 800€ avrebbe alla fine del mese un solo reddito di cittadinanza a 700€ quindi un totale 1.500€. Tanto varrebbe per 100€ in più non lavorare proprio, che come direbbe la buonanima di Massimo Catalano: lavorare stanca, non lavorare stanca molto meno.

Questo porterebbe secondo noi a un incremento di persone cui poi va ad aumentare i richiedenti il reddito di cittadinanza.

Noi ci auguriamo che i grillini leggendoci possano rispondere alle domande poste e magari darci la possibilità di avere le idee un po’ più chiare.

Proposta-di-reddito-di-cittadinanza_protocollata


Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006

 

hakuna matata

genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325

 

ARIENZO: NATALE E’ FAVOLA NON SOLO MERCATINI, ANCHE RIFLESSIONE.


FRA 13 GIORNI ASSEGNEREMO I PUNGIGLIONI D’ORO DEL 2017


 

25189631_10214831425762373_927274562_o

Non è una novità che durante i mercatini natalizi di Arienzo si affrontano anche tematiche di un certo spessore. Quest’anno l’attenzione è posta sull’abuso ai minori e come si può notare dai relatori la questione viene affrontata sotto molteplici punti di vista. Siamo certi che sia interessante partecipare.

Ringraziamo il sindaco Davide Guida che gentilmente a voluto rilasciarci questa dichiarazione: “Nell’ambito dell’evento natalizio Natale è Favola, giunto alla quarta edizione, abbiamo deciso di inserire, come tutti gli anni, importanti momenti di riflessione e in questa logica uno di questi momenti è il convegno dal tema “Maltrattamenti e abusi sui minori … una questione pubblica”, che si terrà oggi alle ore 18:00 presso l’aula consiliare. Sarà un momento momento di riflessione su un importantissimo argomento riguardante i maltrattamenti e gli abusi sui minori, che è di certo una grave piaga sociale e deve essere sicuramente trattato come una questione d’interesse pubblico. Un grazie alla dott.ssa Domenica Valentina, psicologa e psicoterapeuta, promotrice del convegno.

“Questo convegno -ribadisce il presidente della Pro Loco Alfonso Martone-tratterà l’abuso minorile nei suoi diversi aspetti. Le diverse figure professionali possono e devono lavorare insieme e trattare l’abuso a 360°”.

Come non essere d’accordo.


SMAV: IADARESTA PALADINO DELLE FRAZIONI

IADARESTA

comunicato

IL capogruppo di Ad Maiora, Pasquale Iadaresta consigliere di maggioranza della giunta Pirozzi, si è fatto portavoce delle istanze emerse durante un incontro avuto con residenti di Località Precisa quindici giorni fa e le ha rappresentate al sindaco che si è recato ieri nel suddetto rione per avere contezza dei problemi, dei disagi e dei rischi che quotidianamente i residenti subiscono. Di seguito la nota stampa : “Nel periodo estivo questa zona è stata oggetto di una grave carenza idrica durata un mese, un tempo interminabile, e in quella occasione ho potuto constatare le reali condizioni di degrado, di incuria, ma soprattutto di rischio poiché in seguito all’ultimo piano viario la zona è sottoposta a congestione veicolare insopportabile per una serie di sensi unici, pericolo aggravato dall’ assenza di un minimo di segnaletica e da buche molto profonde. Il sindaco Andrea Pirozzi, arrivato all’incontro con l’assessore alla viabilità Anna Cioffi, ha assunto l’impegno di intervenire in due tempi e in due direttrici diverse. Nell’immediato ( metà gennaio) sarà eliminato il divieto di svolta a destra in via Migliarese che obbliga i conducenti a percorrere via Luca Giordano ( ex via Precisa) e ha garantito che inserirà la progettazione della riqualificazione della zona nel prossimo piano delle opere pubbliche. Che ci sia un bisogno disperato di prendere provvedimenti con la massima urgenza e con un intervento risolutivo è innegabile ma è stato detto che bisogna purtroppo fare i conti anche con i fondi disponibili”. Pasquale Iadaresta, da sempre sensibile alle richieste dei cittadini, si riconferma paladino delle frazioni. “Ascoltare le istanze dei cittadini – sottolinea il consigliere Iadaresta – diviene fondamentale per determinare il giusto equilibrio tra l’Amministrazione e ciò che i cittadini si aspettano per migliorare sempre più la qualità della vita e la fruizione dei servizi. Il nostro compito è quello di ascoltare le richieste del territorio e verificare se sussistono le condizioni per poterle soddisfare. Ben vengano, dunque, proposte e suggerimenti per rendere anche le frazioni e le zone periferiche sempre più a misura d’uomo e rispondente alle esigenze della gente”. I residenti del piccolo rione hanno espresso gratitudine per l’impegno e la vicinanza del consigliere Pasquale Iadaresta, ad oggi nessun consigliere comunale si era mai recato nella zona, grazie alla sua sollecitudine ha favorito l’incontro con il sindaco che ha finalmente messo un punto fermo, aprendo il cuore alla speranza dei residenti che hanno riacquistato la fiducia di vedere, seppure non nell’immediato, riqualificato anche il secondo tratto di Località Precisa.


Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006

 

hakuna matata

genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325