Doveva succedere prima o poi, certo era meglio poi, ma è successo. Il Ciuccio non perdeva da Aprile quando l’altro ciuccio quello empolese riuscì a ribaltare la partita vincendo quando era sotto di due gol. Meglio perdere contro l’Inter che non contro l’Empoli per ragioni ovvie. Ora bisognerà riprendersi e mettere sotto la Sampdoria alla prossima di domenica. Riguardo la partita le dolenti note sono date oltre alle maglie, che hanno ricordato l’Inghilterra dei mondiali, anche la prestazione pesante di tutti ancora sotto effetto panettone. La percentuale oltre il 60% di possesso palla è fuorviante in quanto non si è praticamente mai tirato in porta e l’Inter ha impostato la sua partita sui contropiede, il classico gioco all’italiana, che non piacerà ai puristi, ma…