Mese: dicembre 2018

IL PUNGIGLIONE AUGURA A TUTTI BUONA FINE 2018 E BUON INIZIO 2019

 

Visto che il nostro sondaggio siamo stati un bel po’ invasivi ci silenziamo per un paio di giorni, ma torneremo più cattivi di prima. Come sempre.

Annunci

VERONICA BIONDO PERSONA DELL’ANNO 2018

Il nostro lettore si è espresso. Complimenti,

https://pungiglioneblog.com/2018/12/24/vota-la-persona-dellanno-di-valle-di-suessola-2018/

 

veronica-biondoEra l’Ottobre 2014 quando Alfonso Piscitelli elevò al rango di assessore la Biondo che all’epoca era anche l’unica donna in consiglio comunale per la maggioranza. Da allora sono passati 48 mesi ininterrotti di permanenza in giunta. Oltre questo mettiamoci anche che la Biondo è la vera anima della Settimana dello Sport, riuscita manifestazione cittadina oramai un classico dell’estate, mettiamoci poi anche che è stata punto di riferimento -e lo è ancora- per quanto riguarda le politiche sociali.

SMAV: LE 5 COSE MIGLIORI E LE 5 COSE PEGGIORI

VOTA LA PERSONA DELL’ANNO DI VALLE DI SUESSOLA 2018
https://pungiglioneblog.com/2018/12/24/vota-la-persona-dellanno-di-valle-di-suessola-2018/


5 cose cheIeri c’è stata la conferenza stampa organizzata dall’amministrazione comunale di Santa Maria a Vico. Una bella iniziativa in quanto si mette nero su bianco ciò che si è fatto durante l’anno e i propositi sul futuro accettando le domande dei giornalisti, se le facessero. Erano presenti tutti con l’eccezione di Masiello, rimpasto in vista?

Per chi se lo fosse perso può vedere qui la conferenza integrale: https://www.facebook.com/comunesmav/videos/575477479580852/ 

Dal canto nostro, visto che siamo a 1593km di distanza e impossibilitati a partecipare alla conferenza, abbiamo pensato di fare un po’ le pulci all’amministrazione pirozziana elencando le 5 migliori cose e le 5 peggiori cose dell’azione amministrativa oramai al giro di boa e qualcosa di più.

Dunque procediamo con le 5 migliori cose, ovviamente non in ordine di importanza, non è una classifica, le scriviamo come ci vengono in mente:

  1. La Settimana della Cultura: dopo gli infruttuosi tentativi di creare una consulta della cultura cosa non semplice si pensi che in una di quelle riunioni cui eravamo presenti si sostenne che pure una partita a carte era cultura! Si era pure creati un simbolo, ma bravo è stato Michele Nuzzo a cambiare marcia e creare un qualcosa di interessante, sebbene settimana sia diventato un orizzonte temporale più ampio coinvolgendo in pratica tutto un mese. Si dirà che poi ste iniziative ci partecipa poca gente, che poi non è così, ma noi siamo dell’idea che queste iniziative sono come una biblioteca, pure se non ci entra nessuno ci deve stare. Queste iniziative devono esistere.
  2. Il borgo degli innamorati: allora diciamolo eravamo un po’ scettici, non tanto sulla riuscita dell’evento ma sulla continuità dello stesso. Lo mettiamo tra le cose positive proprio per questo motivo. La rigenerazione urbana che era poi il motivo dell’idea del borgo degli innamorati avviene appunto non in maniera estemporanea, ma con continuità durante tutto l’anno tutti gli anni. Questo il merito e bravi davvero a chi ci ha creduto e chi continua l’azione, poi ci saranno anni migliori di altri, ma la strada è questa.
  3. Cimitero: erano anni quasi un decennio che la parte nuova del cimitero era interdetta ai cittadini, con sequestri e contenziosi vari, una situazione difficile e intrigata, con comitati di cittadini organizzatosi seppur creando più il casino che soluzioni. Quando il neo sindaco Pirozzi distribuì le deleghe e proprio questa grana fu affidata ad un consigliere -Marcantonio Ferrara- e non ad un assessore fu visto come un colpo di spugna. Invece si rivelò una mossa abile, tanto che oramai i problemi del cimitero sono altri ora, la questione giuridica si è risolta e pure positivamente, ora le preoccupazioni sono la messa in sicurezza, la pulizia regolare, le luci da mettere il giorno dei morti ecc.
  4.  Liceo Scientifico: Una bellissima battaglia questa, fatta anche in concertazione tra sindaco e preside nonostante siano avversari entrambi in consiglio comunale. Con l’opposizione ridicola del comune di Maddaloni ma che ha creato non poche difficoltà. Sicuramente questo è uno dei migliori lasciti di quest’amministrazione e della preside Sgambato.
  5. Gemellaggio: A noi piacerebbe sia fatto in maniera diversa, più dinamica, ma il fatto che il comune di Santa Maria a Vico cerchi di allargare le sue vedute è sempre un fatto positivo. Quindi dopo Caspe (spagna) e Gaillac (francia) abbiamo anche Mirdita (albania) e Florina (grecia).

Passiamo ora alle peggiori 5 cose fatte dall’amministrazione comunale di Santa Maria a Vico con lo stesso criterio del precedente non in ordine di importanza ma come ci vengono in mente:

  1. Finale di KickBoxing: Una delle peggiori pagine di sport della nostra Valle, per quanto siano chiari i protagonisti di questa vicenda,  non si sa bene però che strascichi abbia avuto. Fu un brutto momento con il Sindaco con tanto di fascia tricolore e gli inni dell’Italia e del Brasile, che poi si scoprirà che di brasiliano il tizio salito sul ring non aveva nulla. Incredibilmente sulla pagina fb dell’amministrazione ancora vi sono le foto e i post di questa farsa. Per la serie vuttamm a scurda’. Ma noi non dimentichiamo e ancora le scuse e azioni giudiziarie in merito per tutelare l’immagine del comune non le abbiamo udite.
  2. Città di Santa Maria a Vico: qui sfociamo proprio nel ridicolo, non tanto la voglia di voler essere città, se lo è Maddaloni perché non dovrebbe esserlo Santa Maria, ma il fatto che nonostante questa idea di marketing pezzotto non si è posto in essere l’iter, per quel che ne sappiamo. In più mettiamoci che pure il gonfalone e lo stemma non sono dichiarati presso la presidenza del consiglio! Ci vogliamo muovere?
  3. Affaire Masiello: per la serie vuttamm a scurdà aggiungiamo anche questo evento. Non ripercorriamo la storia che può facilmente trovarsi navigando in rete. Ma poi com’è andata a finire? Si è concluso con un nulla di fatto o un rinvio a giudizio? Boh. Non si dica che sono fatti privati perché riguarda cose che riguardano tutti i cittadini.
  4. Acqua: Nonostante il secondo pozzo e nonostante la sostituzione del quadro elettrico continuano i tormenti per i cittadini di Santa Maria a Vico e non pare vi sia alcuna strategia se non di carattere comunicativa avvisando del problema quando risolto. Ma più che tecnico il problema vuoi vedere che fossero tecnici? La buttiamo lì.
  5. Via Appia: Sebbene opera cominciata con l’amministrazione precedente, è con questa amministrazione che pare la si stia rifacendo una seconda volta. Basolato che da segni di traballamento, riparazioni appezzottate, insomma non proprio il fiore all’occhiello che doveva essere e si ha l’impressione che nel giro di pochi anni ci si ritrovi ad avere questa strada nelle stesse condizioni pre lavori.

 

VALLE DI SUESSOLA: L’ESPERIENZA DI GIUSEPPE GUIDA ALLA PRESIDENZA AGIS.

VOTA LA PERSONA DELL’ANNO DI VALLE DI SUESSOLA 2018
https://pungiglioneblog.com/2018/12/24/vota-la-persona-dellanno-di-valle-di-suessola-2018/


Giuseppe-Giuda

In questi ultimi tempi, spesso a dire il vero, abbiamo sempre scritto, riguardante in particolar modo Peppe Guida, che stava facendo un ottimo lavoro in merito alla sua esperienza di presidente Agis della Provincia di Caserta. Non siamo, però, mai entrati nel merito della questione.

L’Agis, da tutti considerato un ente oramai finito tanto che a stento -ad esempio- lo stadio del nuoto di caserta aveva ottenuto una proroga all’agibilità di 6 mesi in quanto la provincia era in dissesto e non in grado di provvedere a piccole opere di manutenzione per la messa in sicurezza dell’impianto.

Appena un anno e mezzo fa proprio lo stadio del nuoto rischiava una clamorosa chiusura proprio per la mancanza di lavori, con tanto di cortei di centinaia di persone chiedendo di evitare questo scempio. La provincia in quel periodo stava passando un brutto momento finanziario.

Poi le cose sono cambiate, dapprima le elezioni che hanno portato Magliocca alla presidenza della provincia -era l’ottobre 2017- e cinque mesi dopo viene nominato Giuseppe Guida presidente dell’Agis, mentre il consiglio di amministrazione è inoltre composto da Enrico Forte e Mirella Zona. 

Abbiamo chiesto proprio a Giuseppe Guida di illustrarci in maniera più specifica la sua esperienza quale presidente Agis e questa la sua risposta:

All’atto del mio insediamento, per nomina del Presidente Giorgio Magliocca, ho trovato una situazione a dir poco scandalosa: strutture inagibili, strutture in mano a privati, società inadempienti e chi più ne ha più ne metta.
Andiamo con ordine.
Lo stadio del Nuoto la scorsa estate fu chiuso, poi forzatamente riaperto, in quanto mancante di agibilità e di tutte le certificazioni e così l’ho trovato quando mi sono insediato.
Oggi invece, possiamo dire a voce alta, che grazie al nostro operato oggi lo Stadio del Nuoto ha la sua agibilità, con gli impianti a norma e certificati con parere favorevole dei Vigili del Fuoco.
A breve inizieranno i lavori per le prossime Universiadi (Luglio 2019) che non fermeranno le attività. Inoltre, abbiamo avuto su nostra richiesta, un ulteriore finanziamento per l’ampliamento della vasca piccola, che ci permetterà, dopo le Universiadi, di avere a Caserta gare di nuoto e pallanuoto nazionali ed internazionali. Con questi ulteriori lavori sposteremo il baricentro del nuoto, oggi concentrato su roma e Riccione, anche a Caserta.
Il Palazzetto dello Sport di Via medaglie d’oro si trova nelle stesse condizioni dello Stadio del Nuoto, ma anche questa struttura entro Gennaio 2019 avrà la sua agibilità. Anche questa bellissima realtà, una volta resa agibile, ospiterà importanti gare e potrà essere utilizzata per concerti ed altre manifestazioni.
Lo Stadio dello Sport o come più conosciuto del Tennis di Santa Maria Capua Vetere è la vera vittoria di questi miei sette mesi di Presidenza dell’Agis. Siamo riusciti ad averla di nuovo nella nostra disponibilità dopo che per tanti anni è stata nelle mani di privati gestita come se fosse un loro esclusivo bene e non della Provincia. Prima dell’estate proveremo a rilanciarla con eventi e gare di grossa visibilità, dandole una dignità, visto le condizioni in cui l’abbiamo trovata e riavuta.
Abbiamo risanato le casse, azzerando tutti i contenziosi con una gestione più attenta e precisa nel ricevere i pagamenti. Abbiamo dato delle regole forti, ma certe ed uguali per tutti, che hanno creato degli scossoni, ma che oggi stanno dando i loro frutti.
Anche per le palestre scolastiche abbiamo impostato un regolamento con regole certe, dove tutte le società, che ne usufruiscono, sono convenzionate con l’Agis e pagano puntualmente il canone stabilito per tutti i mesi da loro utilizzati. Queste regole certe ci permettono, solo per le palestre, di incassare in luogo dei 15000/00 annui delle passate gestioni circa 90000/00 in più. Per il futuro oltre agli obiettivi già menzionati prima ci sono progetti ambiziosi di natura sportiva nelle varie discipline che interessano le strutture Agis, ma anche nuovi impianti che la rilanceranno la Provincia di Caserta nel mondo sportivo, dando una spinta ancora più forte al nostro presidente Magliocca per spostare, con il suo importante operato, la Provincia di Caserta sempre più in alto nella classifica del Sole24Ore.


 

IL PUNGIGLIONE AUGURA A TUTTI BUON NATALE 2018

IL PUNGIGLIONE AUGURA A TUTTI I CATTOLICI, I PROTESTANTI E AGLI ORTODOSSI CHE SEGUONO IL CALENDARIO GREGORIANO

Vi ricordiamo anche di continuare a votare il sondaggio persona dell’anno della Valle di Suessola, al momento seppur di poco è Veronica Biondo ad essere in cima alla classifica.

https://pungiglioneblog.com/2018/12/24/vota-la-persona-dellanno-di-valle-di-suessola-2018/

Abbiamo quest’anno ricordare la natività del Giotto che pare sottolineare la difficoltà della Sacra Famiglia nel trovare un giaciglio adatto per far nascere il Re del mondo.

natività.png

 

 

VOTA LA PERSONA DELL’ANNO DI VALLE DI SUESSOLA 2018

vota!

Sondaggio per scegliere la persona dell’anno per Valle di Suessola, come si può vedere abbiamo inserito i “candidati” da noi scelti, per i motivi che trovate a questo link:

https://pungiglioneblog.com/2018/12/22/pungiglioni-doro-2018/

Si può votare una sola volta, il sondaggio è assolutamente anonimo, durerà una settimana quindi scadrà il giorno 30 Dicembre alle 12:00.

Il sondaggio verrà pubblicato sulle pagine Facebook che notoriamente ci “ospitano”, siccome dura una settimana lo pubblicheremo più volte, cercando di non essere invasivi, in caso non vi riuscissimo preghiamo gli amministratori di contattarci.

Lo scorso anno suessolano dell’anno fu: Gennaro Battisegola.

 

IL BARDO A NATALE

Dopo una settimana di silenzio che ci ha fatto temere per la sua salute, il bardo è solito ubriacarsi in una o anche molte locande, ritorna con un’altro canto satirico. Visto che siamo a Natale vogliamo essere buoni e darvi -finalmente- la definizione di satira: Critica più o meno mordace (dal sarcasmo alla caricatura) verso aspetti o personaggi tipici della vita contemporanea.

Ritornando noi a facezie più serie vi ricordiamo che domani 24.12.2018 e fino al 30.12.2018 sarà possibile votare la persona dell’anno di Valle di Suessola 2018 i candidati sono: VincenzoVive, Veronica Biondo, Agostino Morgillo, Carmine Pascarella, Danilo di Cecco, Arminio, Michele Vozzella, SMAV, Fabio Campagnuolo, Pasquale Iadaresta, Andrea Pirozzi, Pietro Terracciano.

 


florian-bardo.jpg

Anche stavolta la voce del Bardo passa via velocemente come il panettone di queste feste, c’è chi ascoltando rimane come il baccalà e chi invece trova la spinta come una insalata di rinforzo. Anche questo è il Bardo. Alla prossima.