Avvisiamo subito il nostro lettore si tratta di un articolo lungo e complesso. Prendiamo spunto dal caso sea watch, ma non certo per parlare della questione in sé, che ci pare cani e porci si stiano già scannando abbastanza. Non prendiamo le parti nemmeno del  del capitano o della capitana. Non ci interessa. Prendiamo spunto però per porre una questione che secondo è interessante: bisogna sempre ubbidire alle leggi, anche se sono ingiuste? Ecco questo è il quesito che ci sta dando da pensare alquanto e che il caso sea watch, ma non solo quello, potrebbe rientrare benissimo. Partiamo da un presupposto importante: le leggi esistono per evitare i continui conflitti tra privati che nuocciono ad una civile convivenza tra gli individui. Ovviamente questa è…