Non è stata quella di ieri una partita emozionante per una finale, ma era prevedibile si sono affrontate due squadre in sofferenza, sebbene il Napoli almeno alla vigilia pareva avesse un qualcosa in più. La partita infatti, almeno fino al gol che l’ha sbloccata, è stata tutta incentrata sul non sbagliare, sebbene la Juve facesse gioco e il Napoli provasse a ripartire. Nel primo tempo nessuna grossa emozione se non un bello e coraggioso colpo di testa di Lozano, servito da Demme, ma troppo addosso al portiere avversario che comunque è reattivo e in qualche modo respinge. Il primo tempo è tutto qui. Nel secondo tempo con l’entrata di Bernardeschi le cose cambiano, la Juve tiene ancora di più il pallino del gioco e…