Continua l’assoluta confusione del governo a guida fantasma di Conte, sempre più impalpabile. Il canovaccio di questo governo in questi primi mesi sembra che sia questo: nulla viene fatto, ma Salvini le spara grosse su certe tematiche sensibili, Di Maio che insegue sparandole altrettanto grosse. Per esempio mettiamo il decreto detto di dignità che dovrebbe risollevare le sorti del lavoro in Italia e aumentare l’occupazione, insomma viene fuori che il consiglio dei ministri abbia licenziato questo decreto senza aver prima visionato le relazioni tecniche, che sono arrivate in un secondo momento e alcune pure di parere negativo. Di Maio lamenta i poteri forti contro di lui, ma la relazione gli era arrivata via mail già alcuni giorni prima della sua lamentatio; possibile che non abbia…