I casi covid in aumento spingono i sindaci a emettere ordinanze sempre più restrittive anche se poi si corre il rischio di creare qualcosa di bizzarro. L’ordinanza emanata ieri dal comune di Arienzo, a nostro avviso, è qualcosa di bizzarro appunto. Il punto 1 stabilisce che è vietato lo stazionamento in strade e piazza dalle 16:00 alle 06:00. Un provvedimento come detto molto restrittivo ma visti i casi di positività in aumento è stato visto come inevitabile. Ma il problema non è questo, anzi. Il problema è il paragrafo successivo che dice che si può stazionare singolarmente solo se non vi siano altri cittadini a debita distanza. In italiano significa il contrario di quello che si vorrebbe indicare. Forse si voleva dire che si…