Giorno: 18 ottobre 2018

CERVINO: IL COMUNE SI COSTITUISCE PARTE CIVILE MA NON SI SA CONTRO CHI!?

STEMMA COMUNE

Il comune di Cervino -tramite il Commissario- si costituisce parte civile nel procedimento del Tribunale di Napoli nei confronti di un ex esponente della maggioranza consiliare.

Certo tutti sappiamo chi è questo ex consigliere, ma siccome troviamo ridicolo il modo in cui la delibera è stata presentata, non possiamo nominare noi ciò che manco il Commissario vuol nominare.

Sia chiaro non ci occupiamo di cronaca, lo facciamo solo perché questo processo potrebbe avere un risvolto interessante per le prossime comunali cervinesi.

Tornando a noi, ridicolo -come dicevamo- l’atto con cui si costituisce il comune di Cervino parte di civile.

Premesso

che con lettera datata 09/08/2018, a nome di un ex consigliere comunale, protocollata
al N°3972 in data 16/08/2018, il Comune veniva a conoscenza del procedimento
penale innanzi al Tribunale di Napoli, N° 7361/17 R.G.N.R. e N°7948/17 G.I.P., in cui è
coinvolto un ex consigliere comunale ed il Comune di Cervino è individuato quale parte
offesa;
che con la stessa nota si lamentava l’omessa costituzione di parte civile del Comune nel
procedimento, richiamato;

E’ assurdo.

Non viene nominato il consigliere che ha scritto la nota, non si sa nemmeno se di opposizione o di maggioranza, eppure la nota è protocollata quindi non si capisce il motivo visto che il nome avrà dovuto darlo immaginiamo, altrimenti non si capisce come si possa evincere che si tratti di un ex consigliere.

La barzelletta continua quando poi non si nomina il personaggio coinvolto in questa diatriba giudiziaria. Lo si definisce tout court ex consigliere di maggioranza. E chi di grazia? Biagio Razzano? Carmine Pascarella? Biagio Di Nuzzo? Cos’è un quiz!?

Divertente questo passaggio: questa Amministrazione intende affermare e ribadire la cultura e lo spirito della legalità e della lotta a comportamenti illeciti sotto ogni sua  forma, valori cui deve essere inspirata ogni azione pubblica, anche in considerazione dell’incidenza negativa dei fenomeni criminali sul tessuto socio-economico della realtà locale;
Certo come no, tutto questo senza avere il coraggio o l’ardire di nominare la parte per cui ci si sta costituendo parte civile.

Comunque tolte queste scempiaggini, rimane il dato politico.

Ora il punto è cosa accadrà tra qualche mese, se la popolazione si stringerà forte a un candidato che ha ottenuto alle ultime elezioni il 25% circa dei consensi totali dell’elettorato cervinese, oppure vi sarà uno scollamento.

Una cosa è certa, siamo in piena campagna elettorale, non osiamo pensare a quello che potrà succedere in primavera quando poi si entrerà nel vivo.

Certo per l’ex consigliere di maggioranza non una facile situazione e pure sarà interessante sapere come ne verrà fuori: se battagliero o abbattuto.


 

Annunci