Giorno: 17 ottobre 2018

ARIENZO: IN PERICOLO IL PROGETTO DI TERRA NNAMMURATA? L’OMBRA DI UN CONFLITTO DI INTERESSI?

Arienzo-mappa-Terra-Muruta.jpg

La Terra Murata di Arienzo è il simbolo della città, un piccolo gioellino nel cuore di Valle di Suessola, dimora di grandi personaggi quali Contegna, Lettieri, Puoti. Poco conosciuta però, tanto che si è sempre pensato a un modo per valorizzarla.

L’idea -secondo noi felice- è quella di legare la Terra Murata alla figura di Giacomo Furia con una serie di interventi in modo da valorizzare il primo e ricordare il secondo.

Progetto che però a nostro avviso rischia di naufragare.Andiamo con ordine.

Proviamo a raccontare i punti salienti della vicenda.

Il comune di Arienzo con nota sindacale n. 9623 del luglio 2016 in pratica, senza tirarla troppo per le lunghe, si veniva a creare una collaborazione tra il comune di Arienzo e la Sovrintendenza nell’elaborare una proposta progettuale denominata “Terra ‘Nnammurata-Arienzo e il suo Giacomo Furia”. Costo complessivo di tale progetto: 244.000€ di cui 200 mila con fondi regionali e 44mila con fondi comunali. Il progetto si dividerà in due tronconi -chiamati azione a e azione b- il primo di 74 mila e 174mila il secondo.

Il responsabile di settore viene nominato in Dicembre.

Si comincia poi a far sul serio e si lancia un bando per l’individuazione di una figura professionale cui affidare l’incarico della progettazione, esecuzione e insomma di tutta la direzione dei lavori. Un 30 mila euro circa il costo.

E qui c’è uno stano intoppo. Viene emanato il bando per La fase a e ci pare di capire pure per la fase b, il 19.01.2017 con termine per la presentazione delle domande il 31.01.2017 alle ore 14. Ci si rende conto però che il termine è troppo esiguo e il giorno 25.01.2017 viene fatta una proroga di un paio di giorni quindi il termine ultimo risulta essere il 02.02.2017. Che aiuto si può dare in meno di 48 ore non ne abbiamo idea.

L’8 marzo viene lanciata una nuova manifestazione di interesse con scadenza il giorno 14.03.2017 sempre per l’azione a. Motivo? Problematiche tecniche legate alla clausola fideiussoria.

Comunque riusciamo ad avere qualche risultato: per la fase b si presentano 8 professionisti, per la fase a si presentano 3 professionisti.

Vengono scelti per la linea b l’architetto Festa Gaetano per un importo complessivo di 7 mila euro circa e architetto Vittoria Merola per la linea b di un pelo sotto i 16 mila euro.

Espletate quindi le varie formalità burocratiche con Regione e Soprintendenza a inizio di Giugno si parte con i bandi di gara stavolta, procedura che dovrebbe essere celere in quanto si tratta di lettera di invito. Che però bisognerà rifare per un errore di trascrizione.

Poi il buio. Gli ultimi atti riguardanti la Terra Nnammurata del 2017 si fermano ad Agosto con l’approvazione del progetto esecutivo. In Novembre viene nominato l’Architetto Fabio Campagnuolo quale condirettore dei lavori, direttore operativo, contabilizzatore e coordinatore della sicurezza in esecuzione.

In Febbraio 2018 viene affidato -tramite concorso- il progetto della realizzazione di un busto di Giacomo Furia all’artista Ranieri Benedetto, non sappiamo chi sia.

Poi si riprende con altre gare più specifiche per il progetto ma stiamo parlando di Marzo-Aprile 2018.

Comunque c’è tutta una serie di espletamenti di gare una delle più importante è quella che si conclude nel Luglio 2018 che riguarda la realizzazione del museo-cineteca a Giacomo Furia che se l’aggiudica una ditta di Giugliano.

Il 5 luglio Campagnuolo si dimette per impegni. Non vogliamo fare dietrologia ma in genere quando ci si dimette da qualcosa per sopravvenuti impegni e un modo elegante o per dire me ne vado che non mi fanno contare niente, oppure per dire sta cosa sta prendendo una piega artistica curiosa cui non voglio associare il mio nome. Oppure veramente per i troppi impegni eh!

Come detto poco sopra a Marzo-Aprile ricominciano le gare per i progetti più specifici, come quelli riguardanti comunicazione e gestione attività allestimenti e fornitura. Entrambi saranno deserti.

Ad Ottobre si accelera quindi incorporando le due gare e individuando per chiamata diretta una ditta di Sant’Agata de Goti Arcadia di Domenico Giordano. Stiamo a Ottobre.

Tal Domenico Giordano fu spin doctor di Davide Guida alle elezioni ultime. Conflitto di interessi?

Ci scusiamo per questo excursus frettoloso e forse poco chiaro ma non è facile star dietro a tutte le carte che riguardano Terra Nnammurata.

Il guaio però che rischia tutto sto lavoro di essere vano e sti soldi fin qui spesi di essere buttati. In quanto entro il 31.12.2018 vi è bisogno che tutto il procedimento sia concluso e rendicontato.

Non sappiamo se mai ci si riuscirà. Come ci sia potuti ridurre in due anni all’ultimo giorno o quasi ha dell’incredibile.

E la crisi comunale non certa aiuta.

 

ERRATA CORRIGE: LA DEFINIZIONE -ALMENO SPERIAMO SIA QUELLA GIUSTA- DELL’INCARICO CHE FU CONFERITO ALL’ARCH.CAMPAGNUOLO E’: DIRETTORE DEI LAVORI CONTABILITA’ E SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE …


termotecnica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci