Giorno: 15 ottobre 2018

ITALIA: E’ TUTTO MERAVIGLIOSO

PONTE di genova.jpg

E’ bellissimo!!!!!!

Noi poveri idioti che non siamo altro, abbiamo sempre contestato il Governo che a ragione si è definito del cambiamento, ma noi ciechi come le zecche comuniste non abbiamo creduto, non abbiamo avuto fede nella Trinità. Ovviamente non ci riferiamo alla trinità cattolica, ma alla vera e unica Trinità Conte-Di Maio-Salvini.

Vediamo ora.

Non siamo più ciechi.

NOI ORA CI VE-DI-AMO!!!

Vediamo e odiamo bambini e famiglie giuocare e far festosi bivacchi su per i ponti autostradali, e noi non credevamo fosse possibile, noi stolti e fetenti. Che bello. Che serenità.

Vediamo anche il parco giochi Ilva finalmente operativo e che delizia, Disney Paris al confronto è come paragonare un commodore 64 a una Playstation. Che bella l’idea di mettere le altalene in quello che una volta furono gli altoforni e ribattezzarli altifornalene. Dai che fantasia, che meraviglia, che gioia immensa, non abbiamo le parole.

Non dovremmo nemmeno averle, visto che noi abbiamo sempre contestato, non abbiamo creduto alla rinascita. Speriamo umilmente che il dipartimento della verità che controlla ogni scritto in cui sia menzionato il Governo abbia pietà di noi e pubblichi questa lode meritata.

Ad esempio, noi pensavamo che gli imprenditori fuggissero da questo bel paese ancor più bello, e invece li vediamo arrivare a frotte e non vi è telegiornale, nel senso proprio che non ce ne sono più 7 rimasto solo il tgvero di Foa e il Fatto Quotidiano di Travaglio,  che ogni giorno non ci illuminino sulle auto che attraversano il tunnel del brennero.

Noi che non credevamo nella ripresa economica e invece oplà era così semplice e quei comunisti oppositori pagati da Soros e fortunatamente oggi fuorilegge quando mal governavano loro vi erano solo Negri pagati senza far niente o a fare i delinquenti. Una espulsione totale e con il reddito di cittadinanza in Lire, mica l’oppressivo euro, e ora viviamo nell’abbondanza e i rubinetti adesso ci danno oltre l’acqua pure il latte e il miele.

Chi lavora oggi lo fa per senso civico per aiutare il cambiamento mica per necessità. Questo è il lavoro che nobilita. Ovviamente non si viene pagati ci sta già il reddito, ma è un onore servire il Governo. Questo Governo!

Non esiste più la criminalità organizzata, o meglio adesso è organizzata diversamente, anche loro hanno capito che servire il Governo è l’unico futuro. Infatti dopo una spontanea richiesta delle stesse organizzazioni criminali sono state inquadrate come nuova forza di polizia locale. Le parole Mafia, Camorra, Ndrangheta, non fanno più paura, ora sono parole che danno sicurezza e gioia.

Chi la pensa diversamente si presenti alle elezioni e vediamo quanti voti prenderà. Certo non è possibile presentarsi alle elezioni in pariti differenti da quelli di Lega e M5s, ma perché che hanno mai fatto per la gente quegli altri? eh? eh?

Poi finalmente non veniamo più presi per il culo a livello internazionale, grazie all’apostolo dell’onesta Alessandro Di “Che” Battista, che vaga per il mondo a portare la parola e la speranza. Non tutti recepiscono, ma li comprendiamo, pure noi eravamo sordi alla verità che ci veniva urlata. Ora noi comprendiamo, siamo felici.

Si potrebbe pensare che tutto sia bello, che tutto sia roseo, no non è così, tanto è il lavoro che bisogna ancora fare, non tutto è perfetto, ma ehi! E allora il PD!?

Questi sono ragazzi meravigliosi, scrivono leggi non solo con la tecnica giuridica, fredda e malsana, ma con il cuore. Se alle volte sembra che sbagliano e perché siamo noi del popolo a essere ancora imperfetti a non capire la purezza del disegno globale.

Prego ancora, oh sì! Prego che Casalino venga nominato nella casa degli italiani come prossimo presidente. Ci meritiamo uno come lui. Abbiamo bisogno di persone che lavorano indefessamente per la patria italo-padana.

Ma più di tutti prego per il nostro Pater Patriae Beppe Grillo. Se non fosse stato per la sua visione, la sua forza, la sua caparbietà, ora saremmo ancora nella merda. Un vaffanculo, parola bruttissima, ma che grazie a Beppe è diventata parola di libertà. Ora anche alle feste non si usa più il vetusto Auguri, ma il più virile Vaffanculo, come buon viatico di speranza per il futuro.

Grazie a tutti voi ragazzi. Grazie al mio popolo.

Ora si attende solo un ultimo atto. L’abolizione del parlamento. Questo simbolo del vecchiume, siamo tutti portavoce. Tutti quelli che sono abilitati, mica possiamo permetterci che i comunisti ritornino eh? eh?

Noi no, non possiamo votare sulla nobile piattaforma, perché non credemmo. Ma speriamo nel perdono di Casaleggio, lui che tutto può, sappiamo che saprà anche essere magnanimo. Se non lo sarà, andrà bene, ce lo meritiamo.

Grazie alla Santissima Trinità: al silenzioso e umile Conte, al poliglotto e sapiente Di Maio, al ruspante e verace Salvini.

GRAZIE E … SE POTETE … PERDONO!


 

 

 

Annunci