Onorificenza consegnata ieri mattina ad Antonio Bernardo, neurochirurgo di fama mondiale. Tanto che si può dire ha girato il mondo per perfezionarsi dall’Europa al Sud America fino ad approdare al prestigioso Weill Cornell Brain and Spine Center di New York. Molti potranno pensare al classico “cervello in fuga” e pure noi pensavamo che l’incontro di ieri fosse incentrato sul “fujitivenne” di eduardiana memoria. In realtà la conversazione franca e aperta avuta con il sindaco Pirozzi ha mostrato invece un qualcosa di diverso, Bernardo ha voluto sottolineare, per come l’abbiamo capita noi, che non bisogna confondere la necessità del partire, con la scelta e la voglia di farlo. Oggi in un mondo diventato più piccolo è inevitabile che si esca al di fuori dei confini nazionali…