Boldrini presidente della camera e Grasso presidente del senato. Ieri per la prima volta forse da decenni le camere hanno saputo emozionare i cittadini e soprattutto sorprendere. La sorpresa più grande l’ha data finalmente il PD, individuando due nomi eccellenti. Si parlava nella notte del primo giorno dopo le votazioni a scheda bianca di Franceshini alla camera e Finocchiaro al senato, certamente due persone perbene, ma comunque facenti parte dell’apparato politico, insomma avrebbe dato l’idea del “ce la cantiamo e ce la suoniamo”. Invece con Boldrini-Grasso è sembrato proprio volere rompere la barriera tra cittadini e palazzo. Dicevo sorprendenti forse pure per lo stesso SEL e Vendola in particolare, che invitava a votare per il candidato del M5s, Fico. Il PDL incapace di reagire…