Si continua in questo lungo martirio dopo le consultazioni di Mattarella, che pare ovvio hanno portato a uno stallo alla messicana, dove le posizioni si sono congelate alla situazione pre-consultazioni, con una maggioranza che indica Conte ancora premier e una ex maggioranza come Italia Viva, indispensabile per formare un governo, che vorrebbe un altro nome. Il presidente della Camera, Roberto Fico, ha proprio questa funzione di riuscire a mediare tra le parti e un risultato lo ha ottenuto: la maggioranza, in particolar modo il m5s non pone veti assoluti su Italia Viva e quest’ultima non pone la questione nome presidente del consiglio in maniera dirimente. Stamani vi sarà una riunione di “maggioranza” per parlare di programma futuro, in realtà non potrà essere solo questo,…