Si è perso tempo. Preziosissimo tempo. Non solo con questo inutile mandato esplorativo di Fico, secondo noi Mattarella o ha sbagliato in questa mossa, oppure aveva già chiaro lo scenario ma doveva tentare questa strada vista anche l’indicazione dei partiti maggioritari in Parlamento che volevano un Conte ter, ma lo stesso Conte dopo il voto del Sentato avrebbe dovuto immediatamente salire al Colle e non tentare un inutile braccio di ferro. Se l’atto primo della crisi si è concluso con le mancate dimissioni di Bonafede e Conte costretto alle dimissioni per sperare in un reincarico, l’atto secondo si chiude con la nomina di Draghi. Ora si apre il terzo atto con altro giro di consultazioni e cercare di prendere la fiducia Inutile dire che…