Nell’ultimo consiglio comunale di Santa Maria a Vico passaggio importante è stato quello sul debito riguardante la sentenza della Corte d’Appello sul caso denominato Acqua Campania. All’albo pretorio si trova la definizione transattiva del contenzioso. Come sempre in questo tipo di atti si racconta anche tutto il pregresso per arrivare alla decisione attuale. Dunque, l’atto che pubblichiamo a piè pagina parte dalla sentenza della Corte di Appello del 21.09.2017 che vide soccombente il comune per un importo di 1.698.423,12€ per i canoni di depurazione e fognatura per il periodo dal 1992 al 2000. Si aggiunge poi per i canoni di depurazione 59.981,93€ e per fognatura altri 171.646,00€ per il periodo 2002 al 03.03.2005. Un totale quindi di 1.903.051,05€. L’avvocatura regionale, un anno fa, sulla…