MANCANO 22 GIORNI AL PUNGIGLIONE D’ORO
FATECI PERVENIERE LE VOSTRE SENGNALAZIONI


COMUNICATO

Dal 3 all’8 dicembre riaprirà il portoncino della solidarietà. Ritorna anche l’appuntamento in piazza Roma. Come ogni anno, la squadra santamariana dell’AIL, presieduta e coordinata da Franco De Lucia, è pronta a riaprire le ante del PortoncinoAIL227.

Un luogo di ritrovo, oltre che di solidarietà, che non ha mai chiuso i battenti, neanche nei momenti più difficili della pandemia, pur con le opportune misure di sicurezza e di prevenzione del contagio.
Anche per questa edizione, i volontari dell’associazione italiana contro le leucemie si stanno preparando ad aprire le braccia alla partecipazione di una comunità che si è sempre mostrata vicina e solidale alla causa. L’evento si terrà il 3, 4, 5 e l’8 dicembre, con l’opportunità, per i cittadini della Valle di Suessola e del circondario che intendano donare per la ricerca contro le patologie onco-ematologiche, di potersi recare in diverse sedi allestite per l’occasione. Le stelle di Natale, i bracciAIL e tutti i gadget dell’associazione saranno infatti reperibili non solo al tradizionale Portoncino – sito in via Appia, 227 – ma anche nella centrale piazza Roma, dove i volontari saranno presenti, con un apposito gazebo, in occasione di XmaSmav, la kermesse natalizia organizzata dal Comune di Santa Maria a Vico.

Come per le scorse edizioni, l’appuntamento solidale avrà luogo anche nel vicino Comune di Cervino, e precisamente a Messercola, presso il Centro revisioni della volontaria Filomena Montano. “Dopo due anni difficili – dichiarano Franco e i suoi amici – siamo lieti di tornare anche in piazza, oltreché nelle nostre sedi storiche. Nel difficile contesto della pandemia, la solidarietà del Portoncino AIL 227 è chiamata a un impegno ancor più sentito. Non possiamo lasciare indietro chi soffre di patologie onco-ematologiche, tanto più in un momento così complesso per la ricerca e per la tenuta dell’intero sistema sanitario. Ogni malato di leucemia ha la sua buona stella. E molte di queste, grazie a voi, si innalzano dalla nostra Santa Maria a Vico e dalla Valle di Suessola. Da sempre, infatti, la nostra comunità risponde sentitamente a questo appuntamento solidale, rinnovando, di anno in anno, la propria generosità e la condivisione di una battaglia che non può lasciarci indifferenti. Vi aspettiamo, fino all’8 dicembre!”

Franco De Lucia
volontario AIL