Inutile fare la cronaca della partita tutta l’Italia ha visto e ha gioito per questa bellissima prestazione e diciamolo però anche una grossa sofferenza.

Il primo tempo è andato come Mancini voleva, addirittura seppur per un brevissimo periodo siamo stato in vantaggio di due gol, poi un rigore molto generoso. Ha segnato Tiroaggiroman con il suo marchio di fabbrica e questo significa che in semifinale avremo solo quella soluzione sperando in bene.

L’innesto di Chiesa ha portato vivacità su quella fascia, la riconferma di Verratti ci ha fatto temere visto che non è al meglio e poi un’ammonizione quasi subito poteva condizionarlo, ma alla fine gioca davvero bene è suo è l’assist per Barella.

Le noti dolenti vengono da Immobile, davvero terribile la sua prestazione, vero è che gli avversari erano di gran livello, ma davvero ieri sera sembrava un corpo estraneo e maligno in questa bella squadra. Purtroppo ci preoccupa l’infortunio di Spinazzola, proprio quella coscia che ci aveva salvato miracolosamente sulla linea di porta è poi venuta meno, sperando non sia nulla di veramente grave. Un grande europeo il suo e la sua mancanza sarà un problema.

Prossimo avversario dunque la Spagna che ha domato gli Svizzeri ma solo sui calci di rigore. Enrique sembra aver trovato la quadra di questa formazione, ma non del tutto, in attacco rimangono due pippe come Morata e Moreno e quindi mettiamoci le nostre e sarà un match alla pari.

FORZA AZZURRI! FORZA SPINAZZOLA!

LE PAGELLE DEL PUNGIGLIONE

DONNARUMMA 7: strepitoso in paio di occasioni, salva la porta e ci tiene in piedi.
DI LORENZO 5.5: un pollo sul rigore. Non avere esperienza a grandi livelli si paga, si spera per il futuro. Doku un ragazzino lo scimunisce.
BONUCCI 7: un guerriero, arriva pure al gol annullato, regge bene il muro difensivo.
CHIELLINI 7: deve fare una cosa sola stoppare quel golia di nome Lukaku e ci riesce spesso e volentieri.
SPINAZZOLA 6.5: meno incisivo rispetto alle uscite precedenti ma sempre pericoloso, salvataggio sulla linea che ci evita il pareggio. Speriamo che l’infortunio non sia grave.
BARELLA 7: oh finalmente! Lo abbiamo aspettato tutto l’Europeo e finalmente è arrivato gol con tutta la prestazione.
JORGINHO 6.5: un governatore del centrocampo, detta i tempi con precisione, chiama il pressing alto spesso e volentieri, ecco un giocatore d’esperienza a certi livelli di cui abbiamo bisogno.
VERRATTI 7: lo abbiamo scritto prima, ci preoccupava il non essere al meglio, invece tira fuori una gara tutta tecnica e grinta. Straordinario quel pallone recuperato che diventa un assist per Barella.
CHIESA 6: certamente porta una grandissima ventata di vivacità su quella fascia anche se pare come se non fosse ben amalgamato con i compagni.
IMMOBILE 4: una spina nel fianco, ma in quello italiano, gioca male, irritante, sembra sia in campo per fatto personale e non al servizio della squadra, odioso.
INSIGNE 7: Tiroaggiroman la mette dentro finalmente, con tutto quello che comporterà per il futuro, comunque gioca bene e bella l’intesa con Verratti.

NOTA STATISTICA: L’Italia perde l’imbattibilità del suo portiere nei 90′ di questo torneo, seppur su rigore. Raggiunge la semifinale ed è la quinta volta nella storia del torneo