Il Ciuccio torna in campo per la seconda trasferta consecutiva in quel di Genova “patria” di Gianluca Vialli, grandissimo calciatore, anche dalle grandi doti umane, deceduto appena un paio di giorni fa. Apriamo una parentesi. Vediamo tanti commuoversi per Vialli e riportare video in cui l’attaccante spiegava il suo senso della vita e il modo di affrontare la morte, ma forse abbiamo troppa memoria, ma ricordiamo come quando venne insultato e accusato di frode sportiva quando Zeman mise in dubbio l’aumento della sua muscolatura al tempo in cui giocava con la Juventus. Vialli definì il boemo un terrorista. Anzi, oggi Zeman viene attaccato sui social per questo, ma probabilmente quando sarà il boemo a passare a miglior vita si dirà: oh che grande uomo…