Cd2beI2XEAA7pn5.jpg

Assurdo!

Tutti protagonisti della vicenda, che oramai sta imbarazzando non poco il mondo delle arti marziali, sembrano avere gli occhi foderati di prosciutto. Sembra che la tattica migliore sia: non parliamo delle nostre mancanze magari la gente non se ne accorge e si accanisce sui difetti altrui.

A quasi 40 ore dal comunicato della Kombat League, che in pratica ha disconosciuto il titolo del mondo conquistato da Lettieri, l’amministrazione comunale si trincera nel silenzio.

Se potevamo capirlo nelle prime ore, ieri il continuo silenzio era quanto meno imbarazzante, oggi diventa complice non rispondere.

Non è difficile basta mettere giù due righe e scrivere: “Cari concittadini siamo stati ingannati abbiamo agito in buona fede, tuteleremo il nome di Santa Maria a Vico in tutte le sedi e con tutti i mezzi”. Cioè non è difficile.

Anche perché la buona fede è inevitabile non  riconoscerla. L’amministrazione comunale non poteva non cascare in questa farsa, chiamiamola per quello che è, infatti pure il responsabile nazionale arti marziali della Kombat League- Francesco Malvano– c’è cascato in pieno. Come pure tal Salvatore Izzi presidente regionale proprio della Kombat Leaugue, che onestamente non sappiamo se sia lo stesso oppure omonimo di colui che ha arbitrato proprio l’incontro.

Sarebbe assurdo se il sindaco attendesse di informare i cittadini gabbati tramite le comunicazioni di giovedì al consiglio comunale. Ma una curiosità è costato qualcosa al comune questo circo?

Certo andava comunque meglio vista questa cosa, non è possibile che in comune il primo pinco pallino che arriva e vuole organizzare qualcosa si stendono i tappeti rossi.

A dir poco assurdo anche il comportamento della Kombat League in quanto sono pronti a puntare il dito sul match di Santa Maria a Vico, soprattutto il presidente Max Baggio parlando di mancanza di pudore, ma nulla dicono di un loro responsabile, Malvano appunto, che non solo era presente alla conferenza stampa ma ha fatto pure il giudice!

Ci fa piacere che almeno da questo episodio la Kombat Leauge ci voglia veder chiaro, anche perché è venuta fuori una cosa ancora più inquietante, riportiamo il post del presidente Baggio:

“La situazione del post evento di Caserta, NON AUTORIZZATO da me stesso, prima ancora che dalla KL si aggrava sempre di più.
L’avversario che si palesava essere “un campione brasiliano” a quanto pare è un allievo napoletano dell’arbitro…..
Inoltre (ed è solo l’ultima delle news) spuntano fuori parecchi atleti/istruttori/maestri in possesso di fantomatici attestati della KL.
Noi non abbiamo avuto informazione alcuna riguardo il rilascio delle suddette certificazioni, anche perché la procedura è molto complessa e delicata (valutazione e registrazione presso le sedi ufficiali).
A tutela del lavoro dei nostri DTN nazionali, provvederemo ad agire legalmente nelle sedi opportune.
Chiunque si senta coinvolto nella questione ci può contattare a questa email: “kombatleague2005@gmail.com
Scusatemi già da ora se non saremo tempestivi nel rispondervi, ma abbiamo avuto parecchie richieste e questa è anche la fight week del grande evento di Magnum Fighting Championship 2.
Per massimo la settimana prossima vi avremo risposto a tutti.
Grazie a tutti.”

Quindi incredibile, ma l’avversario di Lettieri sarebbe non solo italianissimo ma pure della stessa palestra dell’arbitro!

Assurdo ci pare pure il silenzio del campione. Questa vicenda ha troppi lati oscuri, possibile mai che Lettieri non sapesse chi fosse quel Bernard o chi per lui? Probabilmente nell’ambiente ci si conosce un po’ tutti. Ma i tifosi non meritano alcuna risposta? Questa è un’assoluta mancanza di rispetto!

Ci spiace ma a questo punto dobbiamo mettere in dubbio anche il titolo europeo conquistato contro tal Michel Dennis a San Felice a Cancello un paio di anni fa. Anche perché Lettieri tra l’altro da alcuni organi di stampa era accreditato di ricevere un premio a Napoli dal sindaco de Magistris il 21 luglio, una manifestazione che vedrà premiati i lottatori di arti marziali, maestri e altre figure che operano nel campo, ecco il nome di Lettieri non figura nell’elenco che abbiamo visionato, come è possibile che un campione europeo di kickboxing non sia tra i primi nomi inseriti?

Ci spiace Lettieri, forse non è colpa sua, ma a sto punto dubitiamo di tutto ciò che la riguarda.

Però sembra che stia parlando il suo avvocato in sua vece, cercando di far rimuovere video che sono stati girati in pubblica piazza per un evento pubblico, bella tattica, complimenti.

Che dire del silenzio del presidente Giuseppe Palma della federazione italiana krav maga? Ha chiesto la piazza e il patrocinio, sta succedendo il finimondo nel mondo delle arti marziali e lui nulla. Va tutto bene. Contento lui! Intanto pure la Federazione Italiana di Kickboxing prende la distanze da ciò che è successo a Piazza Roma due giorni fa e chiede che si faccia chiarezza.


 


Seguici pure su Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006 arminio
hakuna matata
genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325
Immagine vendesi auto