20031933_1620555531312105_5123819671103869344_n

Allora non ci occupiamo di sport perché è complicato per noi seguirli tutti, quindi soprassediamo, men che meno poi le arti marziali, che ne capiamo davvero poco, la nostra esperienza si basa ai film con Bruce Lee e Dragon Ball.

Ebbene è successo che a piazza Roma, appena possiamo dire qualche ora fa, si è svolta un combattimento tra il campione della Valle di Suessola Raffaele Lettieri e tale Andreas Bernard detentore del titolo, il tutto sotto l’egida, così è stata fatta passare, della kombat League international.

Per la precisione sulla pagina facebook dell’amministrazione viene scritto questo:

“Piazza Roma gremita: Lettieri campione del mondo infiamma la piazza.
Grande soddisfazione del sindaco Andrea Pirozzi per la Word Champion Kick Boxing categoria pesi medi della Combat League International, specialità shoot fighting, che si è disputata ieri sera in una Piazza Roma gremita come non la si vedeva da tempo.”

Già di per sé è imbarazzante che si scriva Word Champion ma poi si sbaglia pure a scrivere il nome della federazione Combat League invece di Kombat League.

Ma fosse questo il problema. La kombat League alla sua pagina facebook ha disconosciuto l’evento, il titolo e pure minacciato di adire le vie legali per tutelare il proprio nome.

Tra l’altro la cintura indossata porta il logo che a prima vista sembra proprio quello della Kombat League.

Insomma in parole povere si rischia di passare a un bel evento di carattere internazionale a una brutta figura, visto che l’amministrazione si è spesa tanto con gonfalone, sindaco con fascia manco Lettieri fosse Mohamed Alì e pure gli inni nazionali.

Allora, chi ha toppato?

Secondo noi, a una prima lettura il casino lo ha organizzato la federazione di Krav Maga cui appartiene Lettieri.

Se si va a leggere la delibera che parla proprio dell’evento, si evince che il 15.06.2017 il presidente della federazione italiana krav maga chiede la piazza per poter svolgere il titolo mondiale di kickboxing e richiede allo stesso tempo pure il patrocinio del comune e di organizzarla assieme all’amministrazione.

In tutta onestà non ci sentiamo di dare colpe all’amministrazione comunale. Pure noi nei loro panni avremmo organizzato la cosa. Se bussa alla tua porta una federazione italiana con un presidente -tal Giuseppe Palma– che è membro unioni veterani del CONI che è membro dell’associazione nazionale dirigenti dello sport, come si fa a non dare patrocinio e non organizzare!?

Certo poi però bisognava pure mettere in moto un po’ il cervello, già è strano che una federazione italiana di krav maga organizzi un evento internazionale valevole per un titolo mondiale di kick boxing, insomma per capirci è un po’ come la federazione italiana di ping pong organizzi un titolo mondiale di freccette.

Tra l’altro una controllatina al sito della federazione l’avremmo fatta, e avremmo scoperto che alla sezione eventi della suddetta federazione nulla risulta di un incontro valevole per un titolo mondiale.

Insomma campanelli d’allarme che avrebbero consigliato di evitare la pompa magna.

Ma oramai il danno è fatto l’immagine del comune sembra a leggere il post della Kombat League macchiato, a questo punto ci parrebbe naturale che il comune accertate le responsabilità passi a denunce. Ecco questo ci sembra l’unica cosa che si può o potrà imputare all’amministrazione comunale, come intenderà difendere l’immagine della “città”.


Seguici pure su Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006 arminio
hakuna matata
genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325
Immagine vendesi auto