Consiglio comunale che si sta svolgendo nella sala sant’Eugenio dei padri Oblati di Maria Immacolata, per quanto possibile cercheremo di aggiornarvi passo passo, anche se forse non riusciremo a seguirlo fino alla fine.

Consiglio comunale interessante in quanto sono attese le comunicazioni del sindaco in base alla brutta vicenda del mondiale farlocco di kickboxing, poi ci sono le interrogazioni e la mozione, infine se non si va troppo per le lunghe riusciremo a dare notizia in tempo reale del regolamento sulle riprese audiovisive del consiglio comunale.

IL CASO DEL MONDIALE FARSA

E si comincia subito con le dichiarazioni del sindaco Pirozzi che sul caso mondiale Kickboxing dichiara che il comune si tutelerà in tutte le sedi competenti.

La parola poi alla consigliera Lidia Pascarella che legge una nota del presidente della federazione di Krav maga di Palma presidente dell’unica federazione con cui abbiamo avuto rapporti sottolinea Pascarella.

Così la lettera per sommi capi: incaricato organizzazione apposita, comitato campano Kombat League. Lamentele per mancata autorizzazione comunicato nazionale perché rapporti e collaborazioni rotti con comitato campano. Adiremo via legali. Incontro Lettieri ritengo vada ripetuto. Dispiaciuto dei danni procurato. Riorganizzeremo a nostre spese l’evento. Invieremo comunicato per sollevare comune da responsabilità.

Il consigliere Di Cecco chiede appunto se allora vi saranno denunce.

Risponde il sindaco: federazione denuncerà associazione organizzatrice, noi ci costituiremo parte civile. Consiglieri potevano interloquire con amministrazione, posizione vostra mostrata con manifesto. Dopo consiglio interloquiremo con la stampa e discuteremo con i consiglieri, quando vorranno.

Sgambato fa notare come tutto questo sia in contrasto con la conferenza stampa di domenica mattina.

Pirozzi: rimando a conferenza capigruppo per ulteriori chiarimenti.

De lucia si sofferma sull’immagine macchiata del campione: Lettieri subisce da questa situazione adombramento della sua immagine. Se lui è estraneo va difeso.

INTERROGAZIONE VIGLIOTTI-DI CECCO SU PISTA CICLABILE

in pratica il consigliere di minoranza chiede se la pista è omologata e collaudata? Come tutelare i cittadini nei punti più appartati? Intenzione di eliminare o riqualificare per renderla più idonea?

Risponde il vicesindaco Crisci ribadendo che la regione mai ha erogato fondi stanziati. Che loro ripuliscono periodicamente e con le telecamere puntano a combattere chi sversa. Pista ha tutti i crismi di legge.

Di Cecco si dichiara non soddisfatto anche perché Crisci non ha risposto per iscritto come pure gli veniva chiesto.

INTERROGAZIONE VIGLIOTTI-DI CECCO SU TOPONOMASTICA

In pratica si chiede perché le nuove targhe non presentano pure la denominazione vecchia come prescrive la legge.

Risponde Cioffi dicendo che si è voluto evitare confusione anche perché si tratterebbe di nuova denominazione e non di rinominarle

Di Cecco pure qui si dichiara non soddisfatto in quanto comunque la mancata vecchia denominazione porta lo stesso problemi ai cittadini

INTERROGAZIONE VIGLIOTTI-DI CECCO SU LAVORI VIA APPIA

L’interrogazione riguarda il collaudo dei lavori

Pirozzi invita a recarsi negli uffici che gli atti sono a disposizioni di tutti. Ferrara pure ha risposto fornendo dati tecnici.

MOZIONE BERNARDO E SGAMBATO SUI FUOCHI PIROTECNICI

Causa gli effetti negativi su ambiente, persone e animali e in un certo senso tenendo anche conto delle iniziative dedicate all’ambiente si chiede di vietarli.

Pirozzi in breve: ci stiamo già lavorando. Richiesta improponibile: competenza della prefettura. Proviamo a sensibilizzare i comitati, con la festa a Rosciano ci siamo riusciti .

Sgambato: Chiedo al sindaco richiesta alla prefettura e di sensibilizzare altri comitato.

Pirozzi ribadisce che cercherà di persuadere i comitati.

La mozione viene ritirata.

SALVAGUARDIA EQUILIBRI DI BILANCIO

Nuzzo dichiara che non vi sono squilibri tali da portare a un disavanzo, il fondo crediti dubbia esigibilità è congruo, il bilancio è in pareggio.

Bernardo interviene dichiarando che l’utilizzato di avanzo di amministrazione per altri 20mila euro. Anticipazione di tesoreria preoccupante, come dice anche corte dei conti. Fondo cassa ridotto della metà rispetto all’1/1/17: Speso 4.5 milioni a fronte di 3 milioni di entrate. Chiedo intervento su bollette acqua care

Secondo Nuzzo in riposta è stata prelevata solo una piccola quantità da avanzo, le casse del comune sono in perfetta salute.

Sui punti economici Ad Maiora si astiene, Iadaresta lamenta ancora che si persiste sull’assenza di dialogo e non condivisione scelte.

Quindi alla fine la votazione è favorevoli 10, contrari 5, astenuti 2.

CONTO ECONOMICO E PATRIMONIALE

De Lucia beni comunali potrebbero fruttare come usi civici e quindi esorta a mettere in piedi progettualità per far fruttare patrimonio.

Bernardo chiede un rinvio sul punto in quanto per un errore forse del software il conto economico e conto patrimoniale hanno un saldo diverso.

Per Nuzzo atto redatto secondo principi contabili.

Per il dirigente Morgillo che interviene ritiene il tutto aritmeticamente corretto la differenza è dovuta a riclassificazioni.

Votazione favorevoli 10, contrari 5, astenuti 2.

CONVENZIONE GIUDICE DI PACE

Illustra Ferrara che ricorda come il rinnovo durerà per 5 anni.

Per De Lucia: ad Arienzo, servizio per i cittadini sicuramente. Però costa oltre 200mila euro per le cause lì e definisce la situazione è poco lineare. Poi chiede se si è verificato le risorse personali ed economiche di altri comuni?

Ferrara spiega come i contenziosi siano abbattuti e ricorda che il comune capofila è Arienzo quindi le verifiche spettano a loro inoltre San Felice non paga in quanto mette due figure d.

Voto: unanimità.

COLPO DI SCENA BERNARDO SGAMBATO DI CECCO VIGLIOTTI ABBANDONANO LA SEDUTA PER MANCANZA DI CONFRONTO.

In pratica Bernardo aveva chiesto il rinvio per la questione del conto economico ma non l’hanno ottenuta, sono rimasti per la votazione del giudice di pace ma appena fatta sono andati via abbandonando polemicamente la seduta. Rimane il solo De Lucia al suo posto tra i banchi di opposizione.

DELEGA RISCOSSIONE AGENZIA DELLE ENTRATE

Approvata con astensione De Lucia

REGOLAMENTO RIFIUTI ZERO 

Approvato all’unanimità dei presenti.

REGOLAMENTO STREAMING

Biondo plaude alla proposta che è stata accettata con entusiasmo.

De Lucia questo è uno dei pochi provvedimenti che effettivamente fa entrare Santa maria nella storia, un regolamento che prende il meglio da quelli già approvati in altri comuni.

Nuzzo interviene ritenendo che l’amministrazione è sempre stata favorevole alle riprese.

Voto favorevole: unanimità

DEBITI FUORI BILANCIO

De lucia si astiene, da sottolineare che non è stato detto a quanto ammontano. Comunque passa.

CARTA SICUREZZA URBANA NOMINA CONSIGLIERE

De lucia chiede che si rinvii il punto in quanto i colleghi di minoranza sono assenti.

Nuzzo invece chiede che si vada avanti e venga nominato proprio De Lucia che è rimasto fino alla fine.

E’ infatti De Lucia così avviene.

THE END.