Cambiano gli allenatori, cambiano i giocatori, cambiano le regole, passano gli anni, ma alla fine il Ciuccio posa sempre qualche punto contro il Sassuolo non ci sta niente da fare.

Il risultato è anche giusto con il Napoli che fa la partita e con un Sassuolo pronto a pungere e al primo tempo il risultato di 0-0 è un qualcosa che si ha la sensazione che non sarebbe durato pure nel secondo. Il sospetto però di aver perso due punti è davvero forte, quando sei in vantaggio di due gol a metà del secondo tempo una squadra che vuol vincere qualcosina non si fa raggiungere. Gli infortuni di Ruiz e Koulibaly sono stati determinanti, ma se non si riesce a mettere una pezza con i cambi, abbiamo un problema.

Ora il Napoli ha un calendario che potrà dire molto su che tipo di cammino si farà in campionato: prima l’Atalanta, poi il Milan nel mezzo l’Empoli. Il guaio è che l’infermeria si sta cominciando a riempire.

LE PAGELLE DEL PUNGIGLIONE:

Ospina 6: bello reattivo nel primo tempo, sui gol qualcosina poteva fare di più sul primo, che d’accordo era forte, ma insomma centralissimo.
Di Lorenzo 6: concede il cross che porta al primo gol, va bene spingere sulla fascia e lo fa bene, ma ricordiamoci pure di difendere.
Rrahamani 5.5: la peggior partita di questo campionato, rubargli palla sembra come prendere la caramella ad un bambino, i tifosotti urlano e si stracciano le vesti su probabili falli non giusti, ma tu non puoi essere così pollo da gestire la palla in quel modo.
Koulibaly 7: mostruoso come sempre, si fa male, esce e si sente maledettamente.
(Jesus) 5: sul secondo gol fa la figura della statuina del presepio.
Rui 6: prova a spingere nel primo tempo e ci riesce, poi però deve sempre più arretrare e difendere e fa quello che può, cioè poco.
Lobotka 6: stesso discorso, buon primo tempo, poi pian piano cala quando forse avrebbe dovuto mettersi la squadra sulle spalle, ma obiettivamente gli mancano i minuti nelle gambe e nei nervi.
Ruiz 7,5: spesso viene criticato, spesso ingiustamente, intanto lui la sblocca e fino al cambio fa una grande partita.
(Politano) 5: non si capisce da che parte sta.
Lozano 7: si rivede finalmente il nostro messicano preferito, gran partita di quantità e qualità, ci mette pure lo zampino nel secondo gol.
(Demme) 5.5: entra in un momento difficile, ma non è ancora al meglio.
Zielinski 7,5: gran partita, doppio assist nel primo e secondo gol.
Insigne 6: si vede in un tiro di punta che manco al calcetto, poi scompare.
(Elmas) 5.5: fa pure peggio, impalpabile.
Mertens 7: vabbè ha fatto un gol spettacolare, meno male che c’è.
(Petagna) 5.5: fa quello che può, memorabile la sua discesa a cinque minuti dalla fine con mezza difesa avversaria a rincorrerlo.

NOTA STATISTICA: Mertens allunga il suo primato nella storia del Napoli arrivando a 106 gol in serie A!