comunicato

Carissimi cittadini al peggio non c’è fine…

Il nostro caro Paese sta vivendo una enorme esposizione mediatica solo per l’arroganza e la voglia di apparire del Primo Cittadino.
Ultimo sgarbo al Popolo di Arienzo lo ha fatto il giorno 27 novembre, quando allo strombazzare delle trombe e fra tanti amici di merenda, ha dato l’ultimo schiaffo all’intera cittadinanza non chiamando in causa associazioni e partiti politici presenti sul territorio…….
Questa è stata una vera offesa non solo per Arienzo ma anche per chi la politica la intende al servizio del cittadino, come la nostra storia ci racconta dal 1947 con l’MSI-AN-Popolo della Libertà e oggi Fratelli d’Italia, di cui mi onoro di rappresentare distaccandomi da chi la politica la fa per mestiere.
Di questi mega galattici progetti per noi se ne poteva anche far a meno pensando alle periferie abbandonate oppure alla criticità di chi non arriva alla fine del mese.
Sarebbe stato più opportuno lo sviluppo di un piano industriale per dare risposte ai tanti giovani che ogni giorno combattono per un futuro dignitoso.
Caro Primo Cittadino ci troverai sempre come fieri oppositori in talune tue stramberie, dalle quali onestamente ci dissoceremo sempre perché il nostro motto politico professato “la politica al servizio del cittadino” é non al servizio di pochi che ti fanno la corte vendendosi l’anima al diavolo.
Onorati di essere distanti dalla tua arroganza politica…
Coordinatore FDI ARIENZO
Loffredo Pasquale