All’albo pretorio del comune di Arienzo sono stati pubblicate le determine che riconoscono i costi che le varie ditte hanno sostenuto durante il doppio nubifragio dell’Ottobre 2015. nub ar

Le condizione economiche poste a base della valutazione della spesa sono le seguenti:

  1. lavori a misura – Prezzi unitari del vigente tariffario ridotti del 50%
  2. Lavoro in economia – Costo orario manodopera € 150,00 al giorno, per qualsiasi categoria e compreso l’utile dell’impresa e oneri.
  3. Mezzi d’opera – Vigente tariffario ridotto del 50%, compreso l’utile dell’impresa ed oneri.
  4. sul totale da liquidare, per ogni singola impresa, sarà applicato il ribasso del 20%.

Queste le ditte:

  • Bioedilizia s.r.l. con sede in Arienzo che verrà liquidata la somma di € 1.830,00 iva inclusa.
  •  L.F. Service s.a.s. con sede in Arienzo verrà liquidata la somma di € 1.830,00 iva inclusa.
  •  La Veloce s. n. c. con sede in Arienzo verrà liquidata la somma di € 12.200,00 iva inclusa
  • Ri.Fam. Costruzioni s.r.l. con sede in Arienzo verrà liquidata la somma di € 24.400,00 iva inclusa.
  • Vigliotti Giovanni con sede in Arienzo verrà liquidata la somma € 4.880,00 iva inclusa
  • Edil Futura s.r.l.s. con sede in Arienzo verrà liquidata la somma di € 4.270,00 iva inclusa
  • Mantenance Bernardo con sede in Arienzo verrà liquidata la somma di € 1.098,00 iva inclusa
  • Crisci Verde Pubblico s.r.l. con sede in Arienzo verrà liquidata la somma di €132.241,90 iva inclusa.
  • Fer. Ant. Ambiente Sud s.r.l. con sede in San Felice a Cancello verrà liquidata la somma di € 104.587,76 iva inclusa.

Viene detto in tutte le determine che riguardano le aziende sopracitate che la liquidazione si effettuerà al momento dell’ottenimento dell’apposito finanziamento regionale.

Uno degli attacchi che furono rivolti in campagna elettorale a Davide Guida soprattutto per le alluvioni di Giugno fu il fatto che le ditte erano non locali, sempre le stesse a lavorare e di soliti noti, alludendo al fatto che una delle ditte coinvolte fosse dello zio dell’attuale vicesindaco Crisci.

Orbene a leggere queste determine almeno per le alluvioni di Ottobre notiamo che sono quasi tutte di Arienzo e quella che non lo è comunque è di Valle di Suessola.

Il punto importante è capire se è stato fatto un buon lavoro nel ripristino dei luoghi, ma soprattutto nella prevenzione nei limiti ovviamente delle precipitazioni che un comune come Arienzo può sopportare. L’intervento deve necessariamente essere regionale, sembra che qualcosa si stia muovendo con questo raddoppio del collettore fognario, aspettiamo e vediamo, sperando non piova troppo forte.