In una Basilica stracolma di persone oggi vi è stato l’ultimo saluto ad Agostino, abbiamo pensato di trascrivere l’omelia di p.Saverio o.m.i. parroco della comunità per quelle poche persone che non sono potute essere presenti all’estremo saluto e magari trovare in qualche modo nelle parole del parroco un momento di conforto. “Fratelli e sorelle è una celebrazione questa difficile, la nostra comunità si trova davanti a dei grandi enigmi, a grandi domande: se era giusto o no che una vita così giovane fosse spezzata in questo modo. Ma il nostro stare qui oggi non è tanto il dare voce a delle risposte di questo tipo ma il dare voce alla speranza che è in questa celebrazione. Noi lasciamo e salutiamo Agostino che oggi entra in…