regione_campania

Nominato dal Presidente della Regione Campania il commissario che sostituirà i 17 comuni della provincia di Caserta inadempienti riguardo la loro adesione all’Ato (Ambito Territoriale Ottimale) per l’esercizio in forma associata delle funzioni in materia di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, ai sensi della relativa legge regionale.

Con sorpresa troviamo inserito anche il comune di Santa Maria a Vico che nel consiglio comunale di Ottobre ha aderito all’ATO, era il punto n°6 dell’ordine del giorno di quel consiglio comunale.

Come si può evincere dal decreto presidenziale ai comuni campani è fatto obbligo di aderire all’Ente Ambito territoriale per l’esercizio in forma associata in materia di gestione del ciclo dei rifiuti.

Nonostante i reiterati inviti a provvedere:

Il 25 luglio scorso, il comune di Santa Maria -assieme agli altri- era stato sollecitato all’adempimento inerente alla presa d’atto dello statuto. Poi ancora il 29 settembre scorso, i Comuni inadempienti sono stati diffidati a provvedere all’adozione della delibera di presa d’atto dello Statuto, con espresso avvertimento che, in mancanza, si sarebbe dato corso all’esercizio dei poteri sostitutivi mediante la nomina di un Commissario ad acta.

Come detto Santa Maria a Vico provvederà in Ottobre.

Quindi inevitabile la nomina da parte presidente Vincenzo De Luca di Mario D’Adamo, Dirigente della Uod Affari giuridico-legali – Gestione risorse umane e strumentali, della Direzione Generale per l’Ambiente ed l’Ecosistema della Giunta Regionale della Campania, quale commissario ad acta.

Il dirigente regionale dovrà provvedere, in via sostitutiva dei singoli enti interessati: ad adottare, entro e non oltre il termine di 30 giorni dalla notifica del presente provvedimento, la delibera di presa d’atto dello Statuto tipo ed adesione all’Ente d’Ambito, previo ogni atto all’uopo necessario. 

Quali le conseguenze? Tutto il costo del procedimento sarà a spese del comune e ancora non si avrà nessuna voce in capitolo riguardo l’Ato, si sarà spettatori di decisioni prese da altri.

Quindi cosa è successo? La comunicazione dell’adesione alla regione è arrivata in ritardo? Problemi di carattere formale? Un errore della regione campania? Abbiamo sbagliato noi, forse c’è già stata una correzione che non abbiamo trovato?

Il decreto del Presidente De Luca è del 07.12.2016!

Speriamo di ottenere risposta perché come detto le conseguenze sono abbastanza pesanti.

I riferimenti amministrativi:

decreto_presidente_giunta_dip52_5_n_247_del_07-12-2016 + allegato_149207

convocazione_cc_ottobre


Immagine

al P.co De Lucia in Santa Maria a Vico (CE)

immaginegepa
CLICCA E NAVIGA IN http://www.ferramentagepa.it

genesishakuna matata mercatini