bilancio_comune

Habemus Bilancium! La giunta di Santa Maria a Vico ha approvato il Bilancio di previsione il 06.03 e una settimana dopo arriva all’albo pretorio. Mai capiremo quale vortice temporale investe gli uffici pubblici santamariani e del perché non vi sia una pubblicazione contestuale se non differita almeno di 24/48 ore. Detto questo, un comunicato proprio non sentivate l’esigenza di farlo? Così giusto per spiegarlo un po’, per dire quali siano le vostre strategie per quest’anno e i prossimi. Giusto per far politica. Evidentemente non è considerato un documento importante. Ma pure voi dell’opposizione e ditela na parola che vi è arrivato il bilancio e lo valuterete e bla bla bla, marketing zero. Poi c’è chi si meraviglia che dopo le elezioni non trova i suoi voti.

Ora prossimo passaggio sarà l’approvazione in consiglio comunale che forse avverrà all’ultima settimana di Marzo, forse.

Nonostante la nostra ignoranza in materia proviamo a capirci qualcosa.

Per noi è impegnativo leggere questo documento, non siamo addetti ai lavori, e quando vediamo una pila di numeri ci viene l’orticaria, però vogliamo capire e se commettiamo errori ci scusiamo fin da subito, ma anche il cittadino deve avere un punto di riferimento in queste materie non può essere lasciato in completa balia dei freddi numeri.

Ovviamente ci soffermeremo per più giorni, ogni giorno valuteremo un qualche aspetto, oggi ci impegniamo sul bilancio in generale, sulle entrate e sulle uscite. I prossimi giorni indicheremo quello che l’amministrazione vuole fare e quello che secondo noi manca e andrebbe fatto, ovviamente secondo la nostra sensibilità. Certamente non possiamo valutare tutte le voci perché altrimenti qua vien fuori una enciclopedia, ci soffermeremo quindi sugli aspetti del bilancio rispetto alle deleghe degli assessori.

E’ chiaro che ora ci concentriamo su Santa Maria a Vico in quanto va dato il merito di essere il primo comune nella valle ad avere approvato il bilancio in giunta.

Il bilancio di previsione di quest’anno prevede spese -ma anche entrate per via del pareggio di bilancio da osservare- pari a 27.554.261,38€ (prev. di competenza) inferiori allo scorso anno quando la previsione di competenza prevedeva un bilancio di 31.524.536,45€. 

 

La spesa corrente in soldoni è quella che serve a tener su la baracca, sono stipendi dei dipendenti, affitti e cose così, le entrate correnti sono quelle entrate sicure e ripetute nel tempo che servono a tener su l’ambaradan.

Premessa: non siamo tecnici se sbagliamo perfavore corriggeteci   , stiamo facendo questo lavoro per far capire qualcosa di più ai cittadini, dovrebbero farlo i consiglieri comunali, tutti, ma che ve lo diciamo a fare.

entrate correnti date da: entrate tributarie, trasferimenti, entrate extra-tributarie è uguale a: 10.909.515,8€

Le spese correnti sono uguali a: 10.982.049,32, che ci da un -72.532,52 (deficit, cioè le spese sono maggiori delle entrate).

Abbiamo poi le spese in conto capitale diciamo che sono gli investimenti diretti e indiretti, scusate la faciloneria tutto ciò che afferisce al futuro quindi un po’ incerto, le entrare in conto capitale hanno quindi la stessa caratteristica.

Le entrate in conto capitale ammontano a: 10.139.909,16€

le spese in conto capitale ammontano a: 10.519.662,92

anche qui costatiamo un deficit di -379.753,76€.

Quindi mettendo tutto assieme entrate di qualsiasi specie e spese di qualsiasi specie il bilancio del comune di santa maria a vico fatto solo di entrate  e uscite è uguale a:

entrate: 21.049.425,96€

uscite: 21.501.712,24€

quindi un deficit di -452.286,28. 

Attenzione: sempre se abbiamo fatto bene i conti e noi in matematica eravamo e siamo capre.

Dobbiamo però tener presente, che per legge, il bilancio di previsione deve essere in pareggio quindi le entrate devono essere uguali alle uscite. Guardiamo come avviene allora questo pareggio in questo bilancio.

Tenendo conto poi di tutti i titoli in entrata e in spesa quindi  accensione di prestiti, anticipazioni di cassa, entrate per conto terzi, rimborso prestiti,  chiusura anticipazioni di cassa, uscite per conto terzi abbiamo:

totale entrate tutti i titoli: 27.024.941,29€

totale uscite tutti i titoli: 27.554.261,38€, quindi un deficit di -529.320,09€

Allora come ci arriviamo al pareggio?

Con l’utilizzo dell’avanzo presunto di amministrazione pari a 470.658,81€ e con il fondo pluriennale vincolato pari a: 58.661,28€. 

L’avanzo presunto di amministrazione però è sempre un fatto assolutamente eccezionale e non sicuro, oggi sono quelle somme domani potranno essere maggiori o minori o non esserci affatto.

Questo porta quindi il bilancio in pareggio con il risultato che abbiamo dato all’inizio.

Ora se abbiamo commesso degli errori ci scusiamo da subito e vi preghiamo di inserire commenti in questo blog all’apposito spazio in modo che tutti i cittadini possano essere edotti, e in verità pure noi possiamo imparare da una materia che è fondamentale per capire come funziona e si governa un ente comunale.


seguici pure su Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


 

assicurazione auto

 

Immagine

al P.co De Lucia in Santa Maria a Vico (CE)

immaginegepa
CLICCA E NAVIGA IN http://www.ferramentagepa.it

 

genesis hakuna matata