Tanta gente stasera per il consiglio comunale, sala stracolma non certo per un ritrovato senso civico del popolo sanfeliciano ma forse sperava di vedere un po’ di “sangue” o almeno un po’ di bagarre. Sono andati via delusi.sfac-consiglio-comunale

Il segretario comunale che oggi ci ha dato l’impressione di sostituirsi troppo al presidente del consiglio Frasca, ha subito voluto mettere in chiaro che si trattava di seduta tecnica solo per effettuare le sostituzioni -attenzione a non confondere con la surroga- e quindi “dire” al Prefetto che il consiglio comunale opera nel pieno delle sue facoltà.

Giovanni Ferrara ha provato a prendere la parola evidentemente per porre una questione politica, ma non è stato possibile ascoltarlo -né lui, né nessuno- per procedere appunto alla votazione. Insomma solo una presa d’atto.

Quindi sono entrati in consiglio comunale Carmela Tirino e Anna Vigliotti invece ha rinunciato e quindi viene sostituita da Verdicchio Clotilde.

Fatto questo -con votazione 11 favorevoli a 5 astenuti- la seduta è stata sciolta e la maggioranza è volata via dall’aula mentre l’opposizione sperando di poter parlare è rimasta invece con un pugno di mosche in mano.

Proprio questo, ma anche la procedura della sostituzione che a loro dire non è stata corretta, muoverà l’opposizione a chiedere lumi al Prefetto.

Intanto noi costatiamo che quella collaborazione che avevamo auspicato per superare l’impasse amministrativa con tutti i vertici decapitati oramai non c’è stata. La maggioranza ha fatto capire che vuol fare da se e tirare dritto. A questo punto noi consigliamo alle opposizione l’unica strada degna da seguire: DIMETTETEVI! Questo sarebbe un segnale forte da consegnare alla cittadinanza.


Questo slideshow richiede JavaScript.