Sta diventando complicato commentare le partite del Ciuccio, c’è veramente poco da dire, se non la schiacciante supremazia tattica. Anche il Cagliari ha fatto da sparring partner, l’unica pecca sta nel non chiuderla subito e trascinarla a lungo.

Che bello rivedere Diego Demme in campo.

Quindi passiamo subito alle NOSTRE PAGELLE:

Ospina sv: spettatore non pagante, ben tre partite senza subire reti e attenzione alla prossima che potrebbe migliorare il suo record di imbattibilità con il Napoli.
Di Lorenzo 6: non rischia nulla in difesa, forse potrebbe osare di più nelle discese.
Rrahamani 7: siamo al dilemma che non sappiamo se sono gli avversari a non essere in grado di impensierirlo o è lui che non si fa impensierire.
Koulibaly 7,5: mostro come sempre e sta cominciando a pigliare gusto a scendere fino all’area avversaria come se fosse un esterno.
Rui 7,5: è in una forma strepitosa e pure di testa sembra così tranquillo che potrebbe dare lezioni di yoga.
Anguissa 8: esagerato. Basta che dobbiamo dire di più?
Ruiz 7: gioca bene e stavolta non a sprazzi, sebbene sempre illuminanti, ma costantemente per tutta la gara.
Politano 6: rispetto agli altri compagni sta facendo più fatica in questo inizio di stagione, potrebbe fare molto di più, si limita al compitino.
(Lozano) 6: sta crescendo e migliorando, sta tornando ai fasti dello scorso anno.
Zielinski 7: l’azione del vantaggio è merito suo domina completamente il centrocampo.
(Elmas) 5: entra con voglia di fare, forse troppa in quanto non riesce a fare niente.
Insigne 7,5: diciamola tutta il miglior inizio di stagione di Tiraggiroman, mette dentro pure un rigore.
Osimhen 8: è in gran forma, bisogna abbatterlo per fermarlo, come avviene, una sicurezza lì davanti ormai e c’era chi lo criticava l’anno scorso …

NOTA STATISTICA: parliamo di rigori, Insigne ne ha battuti 24 da quando è a Napoli superando Cavani che ne ha battuti 23, ancora indietro a Savoldi (26) e Maradona (33), ne ha realizzati 20 e ha davanti sempre Savoldi con 21 e Maradona con 30, la percentuale di realizzazione è del 83,3% la stessa di Mertens che ne ha battuti molto di meno (12) realizzandone 10.