Vinciguerra dunque scioglie la riserva nominando la sua prima giunta.

Il criterio è chiaro: il neo sindaco ha preferito premiare chi ha avuto più voti in campagna elettorale oltre che rispettare l’accordo con il gruppo Movimento Civico per Cervino. Ovviamente sono state assegnate anche le deleghe.

Dunque questa la giunta scelta da Vinciguerra con le relative deleghe assegnate:

  • Giuseppina Piscitelli che sarà anche vice-sindaco con delega alle politiche sociali
  • Francesco Piscitelli, Protezione Civile, Verde Pubblico, Pubblica Illuminazione e Sanità
  • Rosalinda Razzano, Turismo e Cultura, Spettacolo e Associazioni
  • Martuccio Serino, Lavori Pubblici.

Quindi il sindaco terrà per sé, almeno per il momento, alcune deleghe pesanti come il bilancio, la polizia municipale, edlizia scolastica, istruzione, urbanistica, commercio, sport, ambiente.

Troppe, quindi, immaginiamo che purtroppo alcune di esse o tutte verranno affidatre a consiglieri “semplici”.

Segnaliamo, giusto per sorridere un po’, degli errori nella stesura del decreto di nomina dovuti certo all’emozione per i primi atti firmati dal neo sindaco. Infatti, Giuseppina Piscitelli viene indicata come assessore, mentre Martuccio Serino viene indicato come assessora. Niente di grave siamo certi che anche i due assessori avranno sorriso della cosa.