comunicato

Altro che “onore”.
Accompagnare i giovani verso un traguardo storico?
La realtà è un’altra ed è sotto gli occhi di tutti.
Gennaro Piscitelli, incapace di organizzare una lista propria (ci ha provato e riprovato), si è imbucato all’ultimo momento in “siamo Cervino”, inquinando un progetto politico che poteva avere qualcosa di positivo e lo ha fatto per un unico semplice, motivo: non rimanere a casa; cosa che sarebbe stata fortemente auspicabile, vista la sua conclamata incapacità che ha reso doverosa la sua prematura destituzione ad opera di 9 consiglieri su 12, preceduta da 3 dimissioni (poi ritirate) del presidente del consiglio.
E’ arcinoto e ne abbiamo viste le conseguenze, che la sua candidatura non è stata vista di buon occhio neppure dall’originario gruppo “siamo Cervino”, tant’è che l’esponente di spicco Angela Valentino ed un altro giovane cervinese non si sono più candidati.
Cita a sproposito il covid e strumentalizza meschinamente la pandemia ergendosi a Padreterno fautore di un paese covid free, quando in effetti il merito di ciò è da attribuire esclusivamente al senso di responsabilità dei cittadini di Cervino.
Se proprio intendeva dare una mano al progetto giovanile avrebbe fatto bene restare dove è stato doverosamente mandato: A CASA!!!!!