Se ieri molti si sono indignati per la elezione a presidente del Senato di Ignazio La Russa noto simpatizzante fascista, oggi si può continuare l’indignazione con l’elezione a Presidente della Camera dei Deputati per Lorenzo Fontana noto per le sue posizioni cattolico-estremiste.

Pubblichiamo il discorso di Fontana cui non manca una certa ironia quando tocca il tasto della diversità: