E’ qualcosa di alquanto stano questa sentenza della Corte dei Conti, in soldoni la Corte ai fini della tutela dell’unità economica della Repubblica e del coordinamento della finanza pubblica, gli organi di revisione del comune devono inviare una relazione sul bilancio di previsione alle sezioni regionali della Corte dei Conti.

Da quello che abbiamo capito questa relazione non è altro che una risposta ad un questionario che la Corte ha preparato il 19 maggio 2020 e ci si attendeva una risposta il 19 febbraio 2021.

Risposta che non è arrivata, nonostante poi un sollecito del 14.04.21!

Sempre se abbiamo capito bene, facendo una sintesi, il revisore dei conti del comune di Arienzo non ha inviato il questionario alla Corte dei Conti, il comune di Arienzo e però parimenti responsabile in quanto non ha controllato adeguatamente.

Cosa succede ora?

Ci pare di capire che scatti adesso un’automatica procedura di sostituzione quantomeno del revisore causa inadempimento, e quindi il compito di inviare il questionario dovrà essere in capo al prossimo revisore.

Ora non sappiamo se abbiamo letto in maniera corretta l’atto che si può trovare all’albo pretorio del comune e inoltre non sappiamo quali siano le conseguenze per il comune di Arienzo. Siamo certi che il sindaco Giuseppe Guida ci risponderà in merito per chiarire questi dubbi.