Noi per protesta contro il fatto che non esiste ancora lo streaming in Arienzo non parleremo del consiglio comunale. Ciò non significa che non parleremo di contenuti, ma aspetteremo quando gli atti ufficiali saranno pubblicati, sperando di non dover attendere il 2023!

Ne parliamo solo perché Mattia Vigliotti ha pubblicato un post su Fb politicamente significativo che riportiamo:

Ieri nella seduta di Consiglio comunale, ho dichiarato di lasciare il gruppo consiliare Terra Mia e di formare il gruppo misto. Tale decisione è maturata nel tempo, ed insieme all’U.G.A. ho ritenuto opportuno continuare il mandato elettorale all’opposizione palesando un’autonomia di azione e di pensiero politico.

Ringrazio i colleghi della minoranza per quanto condiviso in questi due anni, ringrazio il capogruppo Vincenzo Crisci e ringrazio tutti gli elettori di Terra mia.

Nella seduta di Consiglio:

1.  è stato approvato il Bilancio consolidato con un solo voto contrario (il mio);

2. è stato approvato e modificato all’unanimità il regolamento della tari con nuove scadenze per la rateizzazione dei pagamenti;

3.  è stata rinviata una proposta di ratifica di variazione al bilancio di previsione perché mancava il parere del revisore dei conti;

4. è stato approvato l’aggiornamento del programma triennale delle opere pubbliche.

 Tra queste c’è stata l’esclusione di  tre richieste di finanziamento: 

– richiesta per la realizzazione di una palestra scolastica adiacente al Polo scolastico;

-richiesta per la realizzazione di una palestra scolastica a Crisci;

– la richiesta per la demolizione e la ricostruzione di un asilo nido a Parco Europa. 

Insomma, tutte opere che avrebbero dato uno slancio alle strutture scolastiche arienzane. 

L’amministrazione ha presentato dei ricorsi al Tar ed ovviamente si spera in un esito positivo.