Il sindaco Public Relations Giuseppe Guida sta organizzando il Carnevale 2023. Ma stavolta a differenza delle altre manifestazioni c’è meno entusiasmo. Addirittura vi sono delle critiche vista la presenza di tal Rita De Crescenzo.

Prima di scrivere questo articolo ci siamo dovuti documentare in quanto ci sfuggiva il personaggio e/o artista. Sia chiaro, a scanso di equivoci, non diciamo di non conoscere la De Crescenzo per fare “gli intellettuali” che del resto non siamo, ma davvero il nome ci era sconosciuto.

Scopriamo che Rita De Crescenzo è una influencer, qualsiasi cosa questo voglia dire, sul social Tik Tok. Non avendo Tik Tok e nemmeno volendolo avere solo per conoscere il personaggio in questione, abbiamo dovuto trovare altre vie per sapere chi fosse il superospite del carnevale arienzano.

Quindi googlando scopriamo che Rita De Crescenzo sale alla ribalta della celebrità italiana per aver insultato dei vigili in quanto fermata alla guida di un auto senza patente. Inoltre, scopriamo pure che è stata in carcere per spaccio di droga. E qua ci siamo fermati. Ne avevamo abbastanza.

Diciamo che da un punto di vista del marketing la cosa funziona. Manca un mese e già noi ne parliamo per esempio e anche su fb non sono mancate le reazioni, che siano poi positive o negative non ha importanza. Siamo certi che ci saranno tante persone che per l’evento che andranno lì apposta per vedere la De Crescenzo. Il fenomeno da baraccone attira sempre da che mondo è mondo.

Il problema però che vogliamo far notare e che qui non stiamo parlando della inaugurazione di una rosticceria, ma di un evento che è organizzato da un ente pubblico, che non può comportarsi mai come un ente privato. Un evento poi che si indirizza in particolar modo a giovanissimi e dovrebbe essere curato con più attenzione.

Presentare a ragazze e ragazzi un personaggio che è stato arrestato per droga ci sembra molto diseducativo a voler essere buoni. Per carità l’importante è fare ammenda, ma non ci pare ci sia stato questo passaggio.

A questo punto per il Carnevale 2024 vorremmo proporre al sindaco Guida di “scritturare” l’artista Dita Von Teese, che può piacere o non piacere. A noi piace! Poi per i ragazzi magari non è educativo ma tanto non sembra sia un elemento importante ad Arienzo.