Dobbiamo ammetterlo, siamo stati presi completamente in contropiede.

Questa notizia di azzeramento giunta disposta, e sembra anche imposta, dal sindaco Giuseppe Guida c’è sembrata subito strana.

Il rimpasto in giunta è cosa normale, ma in genere questo avviene in modo “naturale” circa a metà mandato. Qui, siamo veramente in anticipo e poi in un momento delicato quale dovrebbe essere l’approvazione del bilancio e rendiconto che la giunta non ha ancora licenziato. E quando è così significa che c’è qualche problema interno.

Semplicisticamente avevamo pensato che il vice sindaco Amanda Ferrara non sarebbe stata toccata da questo provvedimento, vuoi per quote rosa, vuoi per la carica di vice-sindaco che dovrebbe essere una sorta di braccio destro del sindaco, vuoi per la presa di posizione di qualche tempo fa in difesa a spada tratta dell’operato dell’amministrazione.

Invece sembra proprio che tale provvedimento di azzermento, più della giunta, sia quello dell’assessora Ferrara.

Infatti alle ultime riunioni di giunta proprio il vice non si è presentato, appunto cartina di tornasole di un problema interno.

Certo non aiutano le “democristiane” parole del presidente del consiglio comunale che riesce a dire una cosa del tipo: … l’annullamento delle deleghe sembra avere più il sapore di una decisione “personale” anche se condivisa, che potrebbe essere viziata più da altri fattori che non da effettiva riassegnazione di cometenze …

Quindi è personale o è condivisa? Ma visto il prosieguo sembra la prima ipotesi.

Insomma, il Paradiso che sembrava essere l’amministrazione comunale arienzana era solo apparente, i problemi ci sono e non sono piccoli.

All’albo pretorio è pubblicato il decreto di azzeramento con data 29/04/2022. Oggi Giuseppe Guida sarà in diretta Facebook alle 19:30 per spiegare tra le altre cose anche questo provvedimento inaspettato.

Sperando che su questo azzeramento ci sia la verità detta palesemente e meno bizantinismi.