Allora famiglia dobbiamo decidere dove si va in vacanza. Io un’idea buona la tengo”
“Papà, Papà andiamo a Scalea, ho sempre voluto uscire la sera cu’ è zucculille ‘o pere.”
“No troppo scontato”
“Caro, che ne dici di Marina di Camerota come l’anno scorso?”
“Appunto era l’anno scorso”
“Papà andiamo a Sperlonga!”
“No tengo di meglio”
“ma dove?????”
“Quest’anno le pacche ce le sciacquiamo ad Arienzo!”
“yeeeeeeeeaaaaaaaaaaah

Immaginiamo sarà così nel prossimo futuro se questo progetto deliberato dalla giunta arienzana dovesse mai entrare in porto, scusate il giuoco di parole.

Ieri lo abbiamo anticipato a giornalenews.it. La giunta arienzana si è riunita ed è riuscita a deliberare la realizzazione di un progetto di 120.000mq di cui 19.000mq saranno un lago artificiale.

Esatto: un lago artificiale ad Arienzo!

Tanto per capirci pubblichiamo queste foto:

Qulla a destra è la foto del lago di Vico in provincia di Viterbo, un lago naturale di origine vulcanica grosso 12.000 mq circa e profondo in media un 22 metri. A destra invece la zona di Arienzo dove la giunta vorrebbe realizzare un lago artificiale che poi sarebbe più grosso di quello di Vico.

Che poi non si sa manco quanto dovrebbe essere profondo.

Ora non ci giriamo attorno sta delibera è una stronzata grossa come il lago di Garda, ma come vi può venire in mente che sia una buona idea? Ma poi quanti milioni di ettolitri ci vogliono e come saranno trasportati per riempire sto buco che sarà poi il lago!?

Sia chiaro non siamo contrari all’idea di un lago artificiale in sé, ma siamo contrari a questo progetto in particolare che ci sembra solo un modo per deturpare il territorio. Pare che i nostri amministratori concepiscono il verde come vuoto e presi da una sorta di horror vacui tendono in tutti i modi a riempirlo costruendo, deturpando.

Ma poi a leggerla questa delibera è ancora più assurdo come in questo lungo passaggio:

è intenzione dell’Amministrazione supportare il sistema turistico e ricettivo locale attraverso la progettazione e l’implementazione di un sistema di pere pubbliche che, seppur circoscritto ad un’area territoriale relativamente limitata, si configurerebbe come intervento di ampio respiro e di valorizzazione del territorio sia comunale che intercomunale della Valle di Suessola in una logica di gestione integrata, partecipata ed unitaria tramite il coinvolgimento dei Comuni ricompresi nel predetto ambito geografico, i quali, trovandosi a condividere un notevole patrimonio di risorse naturali, culturali, infrastrutturali e turistiche, potrebbero conseguire evidenti benefici, sia diretti che indiretti, da un’iniziativa in grado di mettere a sistema le notevoli potenzialità territoriali spesso rimaste inespresse, ed innescare un percorso di crescita dell’occupazione, dell’offerta culturale, turistica, sociale, sportiva e ricreativa ed in definitiva di alimentare un significativo progresso nella qualità di vita delle Comunità locali e di tutto il potenziale bacino di utenza;

E’ scritto proprio “pere pubbliche” non è errore nostro. Ma si parla di una area “relativamente limitata”, caspita 120.000 mq sono un’area limitata?

Ma poi davvero ma per incentivare l’occupazione, l’offerta sportiva e culturale e quant’altro ci sta bisogno di fare sta roba qua!?

Eppure si parla di potenzialità territoriali inespresse, ma appunto la soluzione la tieni e si chiamano colline! Creare dei percorsi per trekking, mountain bike, posti per il ristoro, birdwatching, e roba così … NO! Troppo complicato, troppo difficile, troppo dispendioso. Orsù facciamo un lago artificiale checcevò!

Ma poi sempre in merito all’assurdità di questa delibera, si parla di

… ampliamento dell’offerta turistica, culturale, naturalistica in grado di promuovere al meglio le bellezze dei luoghi e le tipicità locali, incluse quelle agroalimentari ed enogastronomiche, di indiscusso valore e pregio sia livello locale …

Ceeeeeeerto, il famoso pesce persico arienzano. Ma noi vorremmo chiedere a questo tizio che ha scritto questo scempio di elencarci secondo lui/lei quali siano queste bellezze e queste tipicità, perché secondo noi non ne ha la minima idea.

Ma in quella giunta e mai possibile che nessuno, ma proprio nessuno ha sentito la necessità di dissentire? Per gli yesmen della maggioranza sempre tutto apposto? L’opposizione, se esiste qualcosa del genere, cosa ha da dire su questo?

Per cortesia, ci rivolgiamo alla giunta, riunitevi e cancellate questo schifo!

link delibera:


ERRATA CORRIGE: ringraziamo il Lettore per la correzione che si può trovare leggendo il commento. Effettivamente errore nostro nell’equiparare i due laghi in quanto a grandezza, effettivamente il lago di Vico rimarrà molto più grande dell’ipotetico lago Arienzano in quanto la superficie è di 12 kmq circa e non 12.000mq come erroneamente scritto.
Ciò non cambia l’assurdità, a nostro avviso, del progetto, come lo stesso attento Lettore riconosce.