Abbiamo trovato all’albo pretorio di Santa Maria a Vico una determina un pochino curiosa.

La determina stabilisce un affidamento diretto per fornitura e posa in opera di tinteggiatura per impianti sportivi.

Nulla di particolare, tra l’altro la determina di 5.368€ iva compresa a una ditta di Sant’Agata dei Goti la Vi. Fra s.a.s.

Il fatto è che non si capisce esattamente di cosa si parla e di dove si parla.

Impianti sportivi in primis? Ma quali? Il campo sportivo forse? Ma perché non specificarlo in maniera chiara e puntuale?

Vi sono altri impianti sportivi in Santa Maria?

Certo vi sarebbe il palazzetto dello sport, ma ci parrebbe quantomai strano che si parli di tinteggiare qualcosa che non esiste.

Forse si parla di palestre scolastiche?

Ok, vabbuò, si tinteggiano gli impianti sportivi. Ma che significa esattamente? Ci passiamo una mano di bianco, un colore, decide l’azienda o si attiene a una qualche indicazione in merito?

Ma anche qui non si capisce nulla e non si capisce perché non si capisce nulla.

Tinteggiatura interna o esterna? O entrambe?

Poi in questa determina, come in tantissime analoghe, e non solo del comune di Santa Maria a Vico, non si capisce mai come si scelgono le aziende.

Abbiamo capito che l’importo è minimo e non si fa una vera e propria gara, ma quali i criteri allora? Perché non vengono indicati? Questa azienda ad esempio è meglio specializzata in questo tipo di lavori? Si è fatto ambarabà ciccì coccò e ha vinto questa?

Ci scusiamo con il Lettore per i numerosi punti interrogativi, ma non sappiamo proprio come dare risposta.

Comunque una cosa è sicura: Per dipingere una parete grande ci vuole un pennello grande.