Un venti minuti circa sono bastati al Ciuccio per mette al sicuro i tre punti contro quella che è sempre stata la bestia nera.

La facilità di gioco e nel creare azioni pericolose è sconcertante in questa squadra. Il bello che vediamo per la prima volta dopo decadi, è che è una squadra questa che sa gestire il risultato, non ha bisogno di giocare sempre a mille, inoltre, tutti i calciatori giocano per il gruppo e non per sé stessi alla ricerca della giocata assurda.

Non che il Sassuolo non abbia avuto le sue occasioni, sporadiche, dovute più a disattenzioni, ma vuoi Meret, vuoi la poca lucidità degli avversari e la partita non si è mai aperta.

Partita che si è chiusa nei primi 45′ in quanto nel secondo tempo si è giocato per contratto.

Le Pagelle del Pungiglione

Meret 7: come detto non che il Sassuolo non avesse avuto la palla per aprirla ma il n°1 azzurro ci mette guanti e scarpe pure di impedirlo
Di Lorenzo 7: entra nelle azioni gol, un momento straordinario di forma e mentalità.
Kim 7: mostruoso, la difesa gli va pure stretta e si mette ad attaccere palla al piede.
Jesus 6: qualche sbavatura si è vista, ma nel complesso buona la prestazione
Rui 8: a noi non piace come calciatore e lo abbiamo detto molte volte, ma dobbiamo dire che quest’anno sta facendo cose incredibili, oggi gli è mancato il gol, lo meriterebbe.
Anguissa 6.5: rientra dopo lunga assenza, prende un sacco di botte, ma è come se non fosse mai stato via.
Lobotka 6.5: boh, non sappiamo più che dire.
Zielinski 6: un po’ svagato, non proprio al meglio
Lozano 6: corre tanto e si propone parecchio.
Osimhen 9: tre gol, uno spauracchio continuo per i difensori avversari che hanno avuto un Halloween anticipato
Kvaradona 8: fa assist, dribbla, segna, copre, tira da ovunque, non ha due piedi tiene due giroscopi con puntatore laser.

Nota Statistica

3899° punto in Seri A, 10 vittoria, 8 consecutive, 16° risultato utile consecutivo. 102 gol per il Napoli di Spalletti. Presenza 99 di Lozano in A. Osimhen gol 31 che diventa il 24° miglior realizzatore del Club raggiungendo Mihalic e Fonseca. Presenza n°298 in assoluto di Zielinski con il Ciuccio.