Stranamente abbiamo notato come questa di ben quattro assunzioni che dovrebbe essere una grossa notizia, sia passata molto sotto silenzio. Certo il sindaco Pirozzi ne ha parlato in consigli comunali e in videomessaggi ma adesso che si hanno tanti particolari pare sia sceso il silenzio, se non un comunicato datato 23 luglio ma che ha riguardato solo un concorso, quando invece sono ben quattro le figure professionali ricercate.

Strano si mandano in loop comunicati riguardanti i lavori di pubblica utilità per i precettori di reddito di cittadinanza e non questo tipo di informazioni che magari potrebbe cancellare qualche precettore, chissà.

Tocca a noi fare servizio pubblico.

I posti liberi nel comune di Santa Maria a Vico e che si intendono ricercare sono quattro.

Si tratta di contratti a tempo pieno e indeterminato.

Per tutti e quattro la scadenza per le domande è il 07.08.21.

Quindi parliamo di n°1 istrtuttore amministrativo-contabile , categoria C, posizione economica C1.
N°2 istruttori tecnici, categoria C, posizione economica C1.
N°1 esecutore amministrativo, messo notificatore, categoria B, posizione economica B1.

I requisiti generali per tutti e quattro i profili sono quelli classici:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nei bandi;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • idoneità fisica, psichica ed attitudinale all’impiego;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • assenza di condanne penali ostative all’accesso al pubblico impiego e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che escludano, secondo la normativa vigente, la nomina agli impieghi presso pubbliche amministrazioni;
  • per i candidati di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva;
  • assenza provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione o di licenziamento per persistente insufficiente rendimento o a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi e/o comunque con mezzi fraudolenti;
  • adeguata conoscenza della lingua italiana se cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea ed essere in possesso, fatta eccezione della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
  • non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate nell’art. 53 del D.Lgs. 165/2001 e dal D.Lgs. 39/2013.

E’ richiesta per tutti i profili la conoscenza della lingua inglese.

Per l’istruttore amministrativo-contabile è richiesto un diploma di istruzione secondaria di secondo grado, così come per il messo notifigatorie. Per gli istruttori tecnici è richiesto un diploma di geometra o perito edile oppure perito industriale in edilizia oppure diploma tecnico costruzione, ambiente e territorio comunque nel caso non si hanno quei titoli un diploma di laurea in ingegneria o architettura.

Comunque tranquilli a fine articolo mettiamo i bandi. Un posto è riservato ai volontari delle Forze Armate.

Oltre ai titoli si valuteranno i risultati di una prova scritta e una orale.

La tassa di concorso è di 10,33€.