manifesto1

Arriva la risposta del gruppo di maggioranza Città Domani al manifesto dell’opposizione targata PerSantamaria. E’ proprio il capogruppo Masiello a incaricarsi di attaccare e mostrare le falle nel ragionamento del duo Vigliotti-Di Cecco.

Masiello contrappone subito il lavoro contro il paese fatto da persone piene d’odio, cattiveria e infamia, al lavoro degli amministratori dotati di massima onestà e assoluta trasparenza. Fa un accenno al comportamento del sindaco che ha subito avvisato la cittadinanza con un comunicato -che ricevemmo addirittura pure noi- di quello che stava avvenendo e mettendosi a disposizione degli organi inquirenti. In verità ci pare un atteggiamento normale che un sindaco dovrebbe avere in questi casi, non ci pare nulla di superoistico.

Il meglio di sé Masiello, lo sappiamo, lo dà quando attacca e subito infatti fa notare il controsenso nel ragionamento esposto da PerSantamaria nel ritenere una persona indagata non colpevole ma allo stesso tempo degna di dover rassegnare le dimissioni. Effettivamente stessa conclusione cui siamo arrivati pure noi quando abbiamo commentato il manifesto a firma di Vigliotti-Di Cecco.

Come detto però Masiello non è proprio il tipo che gioca in difesa e infatti attacca PerSantamaria facendo notare come questo ultimo manifesto potrebbe fare la stessa fine di quello precedente sul Puc quando in pratica in meno di 24h il comportamento in consiglio con il loro voto astenuto era di certo meno bellicoso di quello che il manifesto sul Puc faceva intendere. Anche in questo caso non possiamo dargli torto se ci soffermiamo sull’atteggiamento sul puc -ne abbiamo pure scritto- ma da qui a mettere sullo stesso piano questi due manifesti ce ne vuole ancora.

Masiello poi attacca in modo più mirata Vigliotti definendolo silente (ma dai sul serio?) e ricordandogli tutti i danni che secondo lui ha prodotto l’amministrazione Telese. Anche qui certo quell’esperienza telesiana è stata non proprio esaltante, ma bisognerebbe anche ricordare la pessima esperienza dell’allenatore mediocre, non lo diciamo noi ma l’attuale vice-sindaco cui questa maggioranza è un continuum.

Vedremo ora se le altre forze, sia di opposizione che di maggioranza su questo punto vorranno far sapere ai propri elettori come intendono affrontare la questione. Al momento il silenzio sembra la scelta più comoda ma pure più imbarazzante.


Immagine

al P.co De Lucia in Santa Maria a Vico (CE)

immaginegepa
CLICCA E NAVIGA IN http://www.ferramentagepa.it

genesis hakuna matata