Considerato la polemica della minoranza anche nell’ultimo consiglio comunale credo sia arrivato il momento che essi facciano  ammenda del loro poco costruttivo modo di fare opposizione. Ogni occasione è utile per accendere la discussione senza alcun riferimento agli argomenti trattati.
Nell’ultimo consiglio a massimizzare l’apporto democratico della gestione del consiglio abbiamo visto e commentato ben 4 interrogazioni presentate dai consiglieri di minoranza, sviscerando e delucidando ogni dubbio. Invece la costoro, svilendo il senso democratico di contraddittorio, all’intervento della consigliera Signoriello hanno alzato i toni e sovrapposto urla, limitando l’espressione democratica dell’intervento della consigliera.
L’importanza delle istituzione e dei ruoli che essi stessi sono stati incaricati a svolgere dai loro elettori dovrebbe ricevere maggiore attenzione da tali consiglieri, in ricordo del fatto che nel solenne consesso non è possibile pensare di comportarsi alla stregua di un banco da bar.

Tante sono le necessità da affrontare per il paese e si spera che presto anche il loro apporto possa essere indirizzato in proposta utile ai cittadini e non a perdere opportunità costruttive.