stemma_big

Dunque sono stati pubblicati con notevole ritardo sull’albo pretorio i costi e i programmi dell’attività natalizie del comune di santa maria a vico. Infatti la giunta che ha stabilito costi e programmi si è riunita il giorno 2 dicembre, mentre all’albo pretorio gli atti vengono inseriti solo il giorno 15 dicembre! Non solo ma addirittura la variazione di bilancio che è stata decisa in giunta il giorno 24.11.2016 pure viene pubblicata il giorno 15 dicembre! Ricordiamo che oggi proprio sulla variazione è previsto un voto del consiglio comunale.

La cosa veramente risibile è che il programma dei portoni aperti previsto per i giorni 6-7-8 Dicembre viene pubblicato appunto il 15! Quindi una settimana dopo la conclusione dell’evento i cittadini vengono a conoscenza della riunione di giunta che stabilisce i costi, il programma e la ratio dell’evento. Siccome per legge gli atti devono essere cancellati dopo 15 giorni ecco che sull’albo pretorio rimarrà inutilmente questa informazione fino a fine anno! Complimenti vivissimi.

A questo punto siccome non è la prima volta che succede questo, non possiamo più pensare a un errore perché se è umano errare la prima volta, se il diavolo ci mette lo zampino alla seconda volta, adesso dobbiamo pensare che l’errore è voluto.

Quindi quanto costano queste “festività natalizie 2016”? Il costo ammonta a 18 mila euro tondi tondi con fondi comunali, ed eventualmente finanziata fino a un massimo di 5.571,00€ dalla camera di commercio di Caserta. Non è dato sapere quali siano le singole voci di spesa se non che il costo delle luminarie deve essere di un massimo di 8 mila euro.

Ovviamente non sta a noi giudicare se sono tanti soldi o pochi oppure se sono spesi bene o male.

Passiamo alla variazione di bilancio. L’ufficio contenzioso avvisa che l’ente nei vari giudizi per svariate cause è stato visto soccombente per un ammontare che si giudica prudente di 60 mila euro. A questi si devono aggiungere le spese per gli incarichi legali di altri 15 mila euro. Ora per coprire questi costi bisogna ridurre delle spese. Insomma si deve risparmiare o tagliare a seconda di come la si vuole vedere da qualche parte.

Ovviamente alleghiamo le delibere in modo che ognuno si studi le carte e si faccia la sua idea.

57713_del_202

57715_del_204

57714_del_203


Immagine

al P.co De Lucia in Santa Maria a Vico (CE)

immaginegepa
CLICCA E NAVIGA IN http://www.ferramentagepa.it

genesishakuna matata mercatini