Consiglio comunale in santa maria a vico molto atteso, anche se la scena ovviamente è stata “rubata” dal governatore De Luca, nella stessa ora in un’altra scuola. Certo non sono mancate le sorprese, si aspettava la mossa di Ad Maiora che è arrivata solo a metà.

Infatti con una giravolta degna di un equilibrista il duo riesce ad essere a un tempo forza “di lotta e di governo”, votano no al bilancio, ma non passano all’opposizione. Certo se voti no a un bilancio previsionale, è inequivocabile la posizione che si assume, ma a quanto pare non cosi’ la pensano Iadaresta e Moniello.

Ad Maiora ha pure proposto la rinuncia dell’indennità, ovviamente bocciata. Soluzione populista, che ovviamente se approvata non avrebbe risolto un problema uno di Santa Maria a Vico, proposta giusto per mostrare al popolo, di quanto la maggioranza, di cui loro continuano a voler far parte come sembra, sia brutta. Poi qualcuno ci deve sempre spiegare perché un’amministratore deve campare d’aria. Abbiamo capito che esiste un diffusa disillusione sulla politica in generale, spesso a ragione, ma la soluzione sarebbe il pretendere qualità da chi amministra e non questa futili proposte. Stiamo parlando di un comune con manco 15.000 abitanti, non è che stiamo a parlare dei 6 zeri degli amministratori delle città metropolitane.

emmanuele de luciaLa sorpresa invece la offre Emmanuele De Lucia di SvoltiamoInsiemeecc., per due motivi sostanzialmente, per un accordo precedente con il gruppo di Carmine De Lucia e per non aver potuto partecipare attivamente, per motivi personali, in questo ultimo frangente della politica cittadina.

Certo noi aggiungiamo liberamente un terzo motivo, cioè se un consigliere comunale di opposizione di professione avvocato accetta la difesa di un assessore per vicende non esterne al suo ruolo di amministratore, si chiama “conflitto di interesse”. Bene le dimissioni, ma forse era meglio rassegnarle tre mesi fa.

A detta dello stesso De Lucia, ma anche di quei pochi giornali on line che hanno dato copertura dell’evento, sarà Carmine De Lucia a entrare in consiglio comunale. Certo se sarà cosi’, non sarà automatico, in quanto il candidato con più voti della lista capeggiata da Emmanuele De Lucia  risulta essere Lucia Papa con 271 voti, mentre Carmine De Lucia ottenne 248 voti.

Inutile dire che il bilancio passa nonostante tutto. Vedremo nei prossimi giorni come evolverà la situazione. Prossimo scoglio per l’amministrazione di Santa Maria a Vico è il passaggio da Ambito a Consorzio per quanto riguarda le politiche sociali, Aprile infatti dovrebbe essere il mese giusto, Maddaloni permettendo.



seguici pure su Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006 assicurazione autohakuna matata immaginegepa
genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325