ospedale

Continua lo stupor del neo comitato spontaneo per la difesa dell’ospedale di San Felice a Cancello. 

Continua invero pure il nostro.

Questa puntata riguarda l’incontro che doveva tenersi Giovedì ma che forse il comitato spontaneo non ha ben capito la portata.

Oramai i giuochi sono fatti. Dovevano attivarsi molto prima se volevano ottenere un qualche risultato dalla loro azione.

L’incontro che Giovedì ha portato a nulla di fatto comunque, verteva sul rilancio dell’Ospedale di San Felice sulle basi attuali e cioè dell’accorpamento, piaccia o non piaccia, con Maddaloni.

Ma a noi sembra tutto molto confuso. A breve come abbiamo letto nella nota inviataci, ci sarà un incontro tra il comitato e il sindacato per delle azioni comuni. Quali? Un banale non dimentichiamo l’ospedale? Non vediamo alcuna strategia, alcun obiettivo perseguito o perseguibile. Un banale “non ci piace” tutto qua. Ma le azioni con i sindacati andavano fatte almeno a Maggio dello scorso anno. Il sindacato in questi messi che ha fatto? Non ci risulta alcun tipo di azione, se l’hanno fatta, so stati bravi, si fa per dire, a farla silenziosamente.

Ci sembra tutto a mo di, facciamoci sentire, esistiamo, per una campagna elettorale lungi dal venire e che probabilmente non arriverà quest’anno.

Ma attenzione con il “facciamoci sentire” non ci riferiamo solo -ai comitati o al sindacato- ma pure a certa politica.

Quando leggiamo il presidente della I commissione l’on. Piscitelli ecc. ecc., pare proprio di rileggere quel bel libro di Herbert Marcuse ove sosteneva che dietro le sigle e i titoli spesso si intendono cose che non sono rispecchiate nella realtà dei fatti.

Che Piscitelli si interessi dell’ospedale è giusto, ci mancherebbe, ma lo fa in qualità di consigliere regionale eletto in quei territori, non come presidente della I commissione. Titolo pomposo in questo caso perché Piscitelli è presidente di una commisione che si occupa di: “Affari istituzionali – Amministrazione Civile, Rapporti internazionali, Autonomie e piccoli comuni, Affari Generali, Sicurezza delle città, Risorse umane, Ordinamento della Regione.”

Fosse stato presidente della V commissione, eh si il “I” non significa che è più importante è giusto una suddivisione numerica, allora capiremmo; infatti la V commissione si occupa di Sanità.

Quasi a volere avallare i nostri stessi pensieri, proprio nei giorni scorsi su Facebook, il sindaco Davide Guida ha in pratica rilasciato una dichiarazione che troviamo molto condivisibile proprio su questo tema: “Con tutto il rispetto, per una provincia in dissesto per oltre 40 milioni di euro e che a stento riesce a pagare i dipendenti, parlare di forse mezzo milione di euro trasferito dalla regione, è ridicolo!
In una comunicazione di fine 2016, inviata dalla provincia ai comuni, veniva affermato che, vista la grave situazione finanziaria dell’ente provinciale, lo stesso non si poteva più occupare della manutenzione di strade provinciali e scuole secondarie. Del resto per comprendere la gravità della situazione basta percorrere la strada che dalla Valle di Suessola porta a Caserta e viceversa.
Ci vuole serietà, capacità di risolvere i problemi dei cittadini e non inutili palcoscenici per avere un po’ di visibilità..”

Ora non ci è chiaro se magari davvero pensa questo o ha voluto dare una stoccata al suo “rivale” elettorale, ma ci sentiamo di condividere in toto.

Di che parliamo? Fuffa condita di nulla.

Il comitato spontaneo dovrebbe, ci permettiamo un consiglio, indicare un obiettivo serio, nel senso di fattibile e raggiungibile, insomma non il generico tuteliamo la salute, no perché anche un comitato di Briscola potrebbe dire la stessa cosa. Dopo aver fissato gli obiettivi sensibili e raggiungibili, indicare e perseguire una strategia per il raggiungimento nel breve termine.

O si fa così o ripetiamo siamo al niente.


 

Immagine

al P.co De Lucia in Santa Maria a Vico (CE)

immaginegepa
CLICCA E NAVIGA IN http://www.ferramentagepa.it

genesis hakuna matata

.

 

 

 

 

 

 

 

 

dsc_0067 dsc_0073

 

 

 

VENDO: Suzuki V-Strom 650 Prezzo: € 5.800,-Chilometraggio:  27.000 km circa  Anno: 04/2013 Carburante: Benzina Potenza: 65 kW (88 CV) Data revisione: 04/2017 Dati dell’auto: Colore: Nero metalizzato unico proprietario Cambio: Manuale Equipaggiamento del veicolo: ABS, Avviamento elettrico, 4 Bauletti,  porta navigatore e porta telepass , Cupolino, Marmitta catalitica, Parabrezza con deflettore, Paramotore presa 12V fendinebbia  proteggimoto givi, cavalletto centrale appena tagliandata moto perfettissima tenuta in modo maniacale (vedere per credere, neanche un graffio)… pari al nuovo.   , .. sono a disposizione per qualunque chiarimento. CONTATTO: alessandrodangelo78@virgilio.it