libri_uomo

Ma chi l’avrebbe detto?

Ci era decisamente sfuggita questa cosa. A quanto pare a inizio Dicembre 2016 vien fuori un bando rivolto alle amministrazioni comunali per l’ottenimento della qualifica di “Città che legge”.  In tal modo si intende così riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Riconoscimento del ministero dei beni e attività culturali e turismo e dell’anci (associazione nazionale comuni italiani)

E’ stato pubblicato un elenco ancora non definitivo, ma dei 520 comuni che hanno partecipato al bando solo 366 sono stati inseriti in tale elenco tra cui Santa Maria.

L’elenco può trovarsi sul sito del Cepell (Centro per il libro e la lettura).

Essere presenti in tale elenco, comunque si può anche essere cancellati nel momento in cui il comune non abbia più i requisiti richiesti, consente di presentarsi e accedere in via preferenziale presumiamo ai bandi promossi dal Cepell.

Ora oltre questo è un fatto certamente prestigioso. Ora non perché vogliamo sempre far polemica ma un comunicato stampa lo volete mandare? Ma che state a pettinare le giraffe?

Signor assessore alla cultura e la dica una parola, signor sindaco per favore una dichiarazione di soddisfazione. Ma perché?

Eppure è paradossale come si sia entrati in questo elenco e non si consente ai cittadini di leggere di cotanta impresa.

Non sappiamo se essere preoccupati o affascinati dalla cosa.

Comunque facciamo i più vivi complimenti all’amministrazione comunale per avere ottenuto questo risultato.



Seguici pure su Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006 assicurazione autohakuna matata

 

immaginegepa
CLICCA E NAVIGA IN www.ferramentagepa.it

 

genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325