Sempre più difficile scrivere in un mondo che regala immagini forti dall’ Ucraina, per una guerra che, ogni giorno che passa, diventa sempre più cruda.

Lo sport intanto cerca di andare avanti, tanti sportivi solidali con l’Ucraina rescindono i contratti con le squadre Russe, giustamente fermate dalle varie federazioni, andando ad arricchire, ed  a innalzare la competitività, delle varie competizioni europee che entrano nella fase calda della stagione.

Il fine settimana italiano si è aperto con una bella vittoria in Coppa Davis, un 3-2 in Slovacchia, all’ ultimo respiro, che Galeazzi avrebbe narrato con un’ enfasi e un trasporto tale da far appassionare al tennis tutt’Italia.

E chissà come Bisteccone si sarebbe presentato al vecchio San Paolo per la partita clou della domenica, Pioli incarta Spalletti e manda un chiaro messaggio al campionato: la Juve di uno zero in uno zero farà secchi tutti.

PALLONATE DELLA SETTIMANA

  • Lautaro Martinez è il primo giocatore della storia dell’Inter a segnare una tripletta di venerdì
  • Dopo 28 giornate di campionato la Juventus non ha ancora mai vinto una partita con più di 2 gol di scarto.
  • Pairetto-figlio riesce nella difficile impresa di far rimpiangere Pairetto-padre e dopo il gesto del telefono da parte di Mourinho, si becca anche il gesto del “questo ha bevuto” da parte di Zanetti dopo il secondo rigore del Sassuolo
  • Da quando c’è Blessin il Genoa è sempre scarso ma ha molta più grinta, ordine e compattezza.
  • Napoli – Milan è il manifesto della carriera di Spalletti: vorrei, ma non posso.

Luigi Ferrara