Conferenza stampa in Santa Maria a Vico dei tre sindaci della Valle di Suessola. Tutti e tre i sindaci praticamente a una sola voce hanno ribadito che il consigliere regionale Alfonso Piscitelli ha offeso non loro, ma i cittadini dell’intera Valle.

Pirozzi è il primo a parlare e a usare il termine di offesa bella e buona. Pirozzi racconta pure di alcuni retroscena come il fatto che De luca non sapeva nulla del fatto che mancassero i sindaci, che non sono nemmeno citati nella locandina. I Sindaci lo hanno reso edotto inviando una pec di protesta e cosi’ sono stati invitati formalmente ieri mattina. Quando poi, informa il sindaco di Santa Maria, quello di lunedì è un’incontro addirittura pianificato da quattro mesi. Per Pirozzi sarebbe bastata una telefonata, senza perdersi in formalismi.

Pirozzi ci va giu’ pesante asserendo che la firma sull’invito non è nemmeno del consigliere regionale Afonso Piscitelli.

Andrea Pirozzi si rammarica per il fatto che questo territorio aveva la possibilita di avere una filiera istituzionale importante, ma il giorno dopo le elezioni regionali e comunali le strade tra loro due si sono divise. Piscitelli ci ha chiuso le porte in faccia, questo il rammarico del sindaco.

Il primo cittadino di Santa Maria a Vico ha voluto eliminare qualsiasi dietrologia dietro la protesta dei sindaci: Noi non rappresentiamo alcun partito siamo i legali rappresentanti del nostro territorio, tutti noi ci siamo presentati con progetti civici.

E’ stata poi la volta di Giovani De Lucia: chiariamo che non abbiamo nulla contro il presidente De Luca anzi lo appoggiamo e siamo anche qua per sostenerlo. Un punto importante questo del primo cittadino di Cervino in quanto è chiaro che il problema non è certo la massima istituzione regionale che De Luca rappresenta, ma appunto l’atteggiamento del consigliere regionale tanto che anche De Lucia insite a ribadire come sia fastidioso che una volta tanto c’era la possibilità di creare una filiera, per creare un progetto unitario, ci sia il niente. Per De Lucia è spiegabile questo con l’arroganza di Piscitelli che ha prevalso.

Noi continueremo a fare il nostro umile servizio. In due anni questo signore non ha fatto una telefonata per dire c’è questo progetto, questa occasione da sfruttare. Secondo De Lucia, ma anche gli altri due sindaci hanno confermato, si ha avuto più sponda e dialogo più’ con Oliverio che non con Piscitelli.

Il titolò di onorevole bisogna guadagnarselo sul campo.

Non è mancato anche il momento dello sfotto’, infatti De Lucia ha definito Piscitelli un “miracolato della politica” che dovrebbe ringraziare il Signore per la fortuna che ha avuto con tre mila voti di essere in consiglio regionale e a fare il presidente di una commissione.

A chiudere Davide Guida che ha voluto mettere l’accento sui tempi e le motivazioni della conferenza stampa; infatti i sindaci uniti hanno inviato martedì 21 marzo una pec di protesta al presidente della regione , guarda un po’ l’invito è arrivato venerdì, ieri mattina quindi.

La nostra non è una polemica infantile, qui parliamo di istituzioni  e le istituzioni rappresentano i cittadini. Un convegno del genere non si fa invitando i sindaci venerdì che cosa vado a fare ora lunedì mi siedo e basta, ma se si ha a cuore il territorio andavamo coinvolti alla prima ora.

Per Davide Guida era importante questa occasione proprio per parlare di come accedere ai fondi per esempio, ma anche per pianificare tutta una serie di interventi che ha bisogno questa terra, per pianificare le strategie di intervento.

Una stoccata forte non è mancata poi sull’attività del consigliere regionale ultimamente interessato alla salvezza dell’ospedale di San Felice, che secondo Davide Guida è in pratica solo scena, l’ospedale non c’è più è quella una struttura accorpata a Maddaloni.

E’ stato poi ricordato il momento critico vissuto da questo territorio come l’alluvione e come i risultati siano stati lo stesso e comunque pure senza Piscitelli. Addirittura per parlare poi di risolvere definitivamente il problema e quindi di collettore fognario, opera mastodontica, per evitare una nuova alluvione attorno al tavolo c’erano 10 sindaci con rappresentanti istituzionali quali Oliviero e Bonavitacola, ma non Piscitelli.

Quindi tutti è tre hanno ribadito con forza e ci è parso con orgoglio pure che la filiera non c’è ma noi non aspettiamo Piscitelli.

Dal nostro punto di vista abbiamo trovato interessante e forse non lontana dalla verità ciò’ che a fine conferenza stampa ha detto Davide Guida ai giornalisti presenti:

Piscitelli non ci ha invitato perché lui non ha un progetto per il territorio. 

C’è da dire pero’ che i sindaci sono concordi che pure se l’incontro con De luca non ci sara’ oggi, avvera’ certamente nei prossimi mesi.



seguici pure su Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006 assicurazione autohakuna matata immaginegepa
genesis
Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325