Gutta cavat lapidem. Sappiamo benissimo che il sì al referendum il 20-21 settembre sarà vincente, ma noi riteniamo che la via per la democrazia sia data dal NO e crediamo che non sia sbagliato parlarne e magari a furia di parlare e di ragionare si arrivi anche a convincere qualche indeciso sulla bontà delle motivazioni. Ringraziamo il giornalista Aniello Renga (giornalenews.it / Il Mattino) per il contributo che ha voluto lasciare su questa importante tematica che come ben ha definito da subito è proprio un falso problema, il classico guardare al dito. Eccoci al referendum del falso problema: il numero dei parlamentari. La quantità e non la qualità; ma questo è un discorso diverso, in fondo «Ogni popolo ha il governo che merita» (Joseph…